UN OCCHIO A GENNAIO – Mosse di mercato: subito un difensore e poi… Husbauer!

UN OCCHIO A GENNAIO – Mosse di mercato: subito un difensore e poi… Husbauer!

ROMA – La priorità a gennaio resta il difensore centrale per tamponare l’emergenza provocata dagli infortuni, ma la Lazio non esclude l’ipotesi di rinforzare il centrocampo. Nella logica di un progressivo rinnovamento è stata aperta la caccia ad una mezz’ala di buona tecnica e capacità di inserimento sotto porta. Una…

ROMA – La priorità a gennaio resta il difensore centrale per tamponare l’emergenza provocata dagli infortuni, ma la Lazio non esclude l’ipotesi di rinforzare il centrocampo. Nella logica di un progressivo rinnovamento è stata aperta la caccia ad una mezz’ala di buona tecnica e capacità di inserimento sotto porta. Una pedina da catturare oggi per portarla a giugno al centro sportivo di Formello. L’identikit tracciato da Pioli e dal ds Tare è chiaro: si cerca l’erede di Mauri, oggi ancora decisivo, non eterno. L’8 gennaio compirà 35 anni, agisce in proiezione offensiva, da centrocampista puro garantisce geometrie e gestione del pallone, ma non possiede più la resistenza a ritmi altissimi. La Lazio sta guardando al futuro e non ha mollato una pista già seguita in estate. Si tratta di Josef Husbauer, incursore dello Sparta Praga, classe ‘90, gioiello ceco che piace tantissimo a Zeman. Il boemo lo vorrebbe portare al Cagliari, ci riproverà a gennaio. La società biancoceleste lo aveva trattato a giugno, prima di dirottare su Parolo del Parma.

 

Ha caratteristiche uniche per corsa e qualità: con lo Sparta Praga 103 presenze e 34 gol, di cui 18 nel passato campionato ceco. Quest’anno sta segnando meno. Può muoversi da mediano, da interno e da trequartista. Un giocatore completo, già entrato stabilmente nel giro della nazionale. Il suo contratto termina nel 2016 e alla riapertura invernale del mercato potrebbe rappresentare un’occasione. L’imminente scadenza ha abbassato la valutazione a circa 3 milioni di euro, si può trattare in prestito con diritto di riscatto. La Lazio ci sta pensando, ma sarebbe orientata a prenderlo per giugno. Per muoversi prima dovrebbe snellire l’organico affidato a Pioli, che non ha ancora messo alla prova Cataldi e oggi ha bisogno soprattutto di un difensore centrale. (Corriere dello Sport)

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy