Musacchio nuova idea per la difesa

Musacchio nuova idea per la difesa

ROMA – E’ un difensore, è giovane (classe 1990), è in scadenza a giugno, è comunitario (argentino con passaporto italiano), è sul mercato, è un buon affare. L’identikit alletta e corrisponde alle esigenze.C’è anche la Lazio sulle tracce di Mateo Pablo Musacchio del Villarreal, centrale forte fisicamente. E’ dotato di…

ROMA – E’ un difensore, è giovane (classe 1990), è in scadenza a giugno, è comunitario (argentino con passaporto italiano), è sul mercato, è un buon affare. L’identikit alletta e corrisponde alle esigenze.C’è anche la Lazio sulle tracce di Mateo Pablo Musacchio del Villarreal, centrale forte fisicamente. E’ dotato di un buon colpo di testa, è abile tecnicamente, è uno dei difensori più quotati della Liga. S’è fatto le ossa nella Segunda Division, s’è rilanciato e imposto nel tempo, è cresciuto nonostante la crisi vissuta dal club spagnolo. La Lazio potrebbe acquistare un difensore a gennaio, sono in corso valutazioni. Le strategie sono legate al recupero di Biava e al caso Dias (può partire con 6 mesi di anticipo). Musacchio ha origini miste, è nato a Rosario (Argentina), ma i nonni sono italo-albanesi. La sua vita calcistica ha avuto inizio nella cantera del River Plate, spiccò il volo nel 2008 (vittoria del campionato Clausura). Il Villarreal l’ha acquistato nel 2009, decise di parcheggiarlo nella formazione riserve. Musacchio nel 2010 ha fatto il salto in prima squadra. Sulle sue tracce c’è la Fiorentina, i viola hanno pescato bene in Spagna e nel Villarreal (Gonzalo Rodriguez, Borja Valero e Giuseppe Rossi), pensano a nuovi affari.

 

HINTEREGGER – L’elenco dei difensori inizia a riempirsi. Nei giorni scorsi è rimbalzata dall’Austria la candidatura di Martin Hinteregger. Ha 21 anni, è un centrale austriaco, è alto 1,84, gioca nel Red Bull Salisburgo (contratto sino al 2018). E’ mancino, in carriera è stato adattato sulla fascia, ha esordito in Champions, presto debutterà nella Nazionale maggiore. Su Hinteregger ci sono Manchester United e Arsenal, il suo nome è stato legato alla Juventus. Dall’Austria all’Albania, terra del diesse Tare. In scadenza c’è Mergim Mavraj, classe 1986, vive l’ultima stagione da capitano del Greuther Furth. Si parlò di lui in estate, ma la società aveva già scelto Novaretti. Ha il contratto sino a giugno, può liberarsi a gennaio. Mavraj in Nazionale fa coppia con Cana (Berisha è il portiere), è un giocatore che Tare conosce bene, lo stima molto. Difensori, l’elenco è lungo. In estate la Lazio ha pescato in Belgio, nell’Anderlecht dell’ex Biglia c’è Cheikhou Kouyatè. E’ un centrale senegalese, ha passaporto francese (23 anni). Si cercano occasioni a costo zero o affari convenienti. In Francia piace Bakary Konè, milita nel Lione, ha doppia nazionalità (Burkina Faso e Francia). Rispetto agli altri concorrenti ha un costo più alto (5 milioni).

IBRAHIM – Gennaio s’avvicina, fioccano candidature. Ci sono tanti giocatori in scadenza, alcuni sono giovani, movimentano il mercato. Il Manchester City rischia di perdere Abdisalam Abdulkadir Ibrahim, centrocampista norvegese classe 1991. E’ in prestito in Norvegia sino al 31 dicembre, milita nello Strømsgodset IF. Il suo contratto terminerà a giugno, il City vorrebbe cederlo prima. La Lazio ha il centrocampo occupato, è il reparto che crea meno preoccupazioni nonostante il calo di Hernanes, l’ambientamento di Biglia e Felipe Anderson. Ma i veri affari, se sono tali, non vanno scartati. 

 

Corriere dello Sport

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy