Nuova Lazio: Il nodo Lulic. Lotito lo valuta 18 milioni di euro

Nuova Lazio: Il nodo Lulic. Lotito lo valuta 18 milioni di euro

Il nodo è Lulic. Si trova al centro di ogni riflessione, tecnica e di mercato, perché Reja domenica sarà costretto a impiegarlo terzino sinistro nella trasferta di Livorno e perché Lotito dovrà presto decidere le proprie strategie. Cederlo o confermarlo? A quale prezzo venderlo e come sostituirlo? Dubbi e interrogativi…

di redazionecittaceleste

Il nodo è Lulic. Si trova al centro di ogni riflessione, tecnica e di mercato, perché Reja domenica sarà costretto a impiegarlo terzino sinistro nella trasferta di Livorno e perché Lotito dovrà presto decidere le proprie strategie. Cederlo o confermarlo? A quale prezzo venderlo e come sostituirlo? Dubbi e interrogativi prioritari nella costruzione della nuova Lazio. L’eroe della Coppa Italia, a meno di un anno di distanza dal 26 maggio, viene considerato in possibile partenza. L’estate scorsa erano arrivate offerte decisamente importanti per Lulic e i dirigenti biancocelesti opposero una fiera resistenza. Impossibile privarsi del giocatore entrato nel cuore dei tifosi per aver steso la Roma e tradire una linea di condotta allargata agli altri big (Marchetti, Hernanes, Candreva) su cui si erano mossi i grandi club in Italia e in Europa. Adesso sarà molto più complicato respingere le pretendenti, anche perché è soprattutto il bosniaco a spingere per il divorzio.
Il ct Susic lo porterà al Mondiale in Brasile, una vetrina e un palcoscenico che potrebbero lanciarlo verso un altro avanzamento in carriera.

 

 

Senad, di fronte a un’offerta importante, non saprebbe dire di no. E’ attratto dalla prospettiva di crescere a livello economico e professionale, chiederebbe alla società di poter sfruttare l’occasione di salire in Champions. Lotito, però, non è mai stato tenero nelle trattative e ha sempre venduto benissimo: 18 milioni di euro è la base di partenza per trattare il cartellino del centrocampista bosniaco, il cui valore potrebbe crescere durante il Mondiale. Non è semplice immaginare una soluzione a breve scadenza, molto più probabile che il nome di Lulic riempia le cronache del mese di luglio. Di sicuro la Lazio non stringerà i tempi per cederlo, perché questa non è l’intenzione, ma eventualmente attenderà una buona offerta per pensarci. (Corriere dello Sport)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy