DIFESA – Radu centrale provvisorio, poi arriva Stankovic

DIFESA – Radu centrale provvisorio, poi arriva Stankovic

Prima Radu, poi Stankovic. Si può dire che l’ultimo svarione di Lorik Cana, il liscio su Marchisio sul secondo gol della Juve, ha avuto almeno il merito di spazzare via i dubbi residui: soliti errori dei soliti interpreti, lì al centro della difesa qualcosa bisogna fare perché, di fatto, la…

Prima Radu, poi Stankovic. Si può dire che l’ultimo svarione di Lorik Cana, il liscio su Marchisio sul secondo gol della Juve, ha avuto almeno il merito di spazzare via i dubbi residui: soliti errori dei soliti interpreti, lì al centro della difesa qualcosa bisogna fare perché, di fatto, la Lazio è ancora incompleta. Considerati gli infortuni di Gentiletti (out almeno fino a marzo), di Ciani (se va bene torna a fine gennaio) e di Novaretti (in settimana si decide se ci sarà operazione al ginocchio), esistono in sostanza due soluzioni: la prima probabilmente è la preferita dalla società perché già in organico e risponde al nome di Stefan Radu (nella foto) . In settimana il tecnico l’ha già sperimentato centrale di sinistra, partner di De Vrij, un po’ per le non perfette condizioni di Cana ma anche per capire se la nuova coppia può funzionare. Da oggi le prove proseguiranno in prospettiva Chievo. In teoria si può: Radu, al rientro dopo vari infortuni, è veloce ed esperto, nel 2008 la Lazio di Delio Rossi lo acquistò come centrale anche se, da allora, il romeno ha praticamente sempre giocato da terzino. Così, se il riadattamento di Radu farà emergere altre difficoltà, si procederà alla soluzione numero due: Vojislav Stankovic, 27enne centrale mancino che il 31 dicembre si svincola dal Partizan Belgrado e che ha già inviato messaggi d’amore alla Lazio dopo esserle stato vicinissimo in estate. Un affare già apparecchiato. (fonte: Corriere della Sera)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy