Tare: “Academy? Noi come Ajax e Barcellona. In programma incontro con Reja per decidere. Mauri? Vogliamo il rinnovo, ci vedremo”.

Tare: “Academy? Noi come Ajax e Barcellona. In programma incontro con Reja per decidere. Mauri? Vogliamo il rinnovo, ci vedremo”.

E’ una Lazio che pensa al futuro. Una Lazio che vuole crescere non solo con i successi della prima squadra, ma anche attraverso la valorizzazione del proprio settore giovanile e dei talenti presenti in casa biancoceleste. E’ questo il progetto presentato ieri nella Capitale e che porta il nome di…

E’ una Lazio che pensa al futuro. Una Lazio che vuole crescere non solo con i successi della prima squadra, ma anche attraverso la valorizzazione del proprio settore giovanile e dei talenti presenti in casa biancoceleste. E’ questo il progetto presentato ieri nella Capitale e che porta il nome di “Lazio Academy”. Ai microfoni di Tuttomercatoweb.com parla di questo progetto il direttore sportivo del club capitolino, Igli Tare: Direttore, come nasce il progetto ‘Lazio Academy’? “La nostra è un’idea nata tre anni fa e che ha come obiettivo quello di formare futuri campioni all’interno del nostro club, attraverso una serie di strutture di primi livello che valorizzino sia il profilo calcistico dei ragazzi sia quello formativo. Ieri siamo riusciti a presentare questo nostro progetto con una bellissima festa che è coincisa con quella della vittoria in Coppa Italia di un anno fa”.

Lazio dunque sulla scia di Ajax e Barcellona nella valorizzazione del proprio vivaio.
“Ajax e Barça sono due modelli importanti, esempi da prendere sempre in considerazione, ma noi non vogliamo dimenticare quella che è la nostra identità come SS Lazio. Per questo stiamo portando avanti un progetto tutto nostro che porti alla crescita non solo dei giocatori ma anche dei tecnici presenti all’interno del settore giovanile. Per riuscirci ci affideremo a professionisti di grandissimo livello”.

Uno di questi è Joop Lensen, dirigente olandese fra i migliori in Europa.
“Stiamo parlando di un professionista con oltre 25 anni di esperienza alle spalle, che ha lavorato a stretto contatto con tutte le Nazionali giovanili olandesi, che ha fatto da assistente ad allenatori del calibro di Van Gaal e Michels e che ha giudato realtà di primo piano come AZ Alkmaar e Fenerbahçe. In poche parole Lensen è uno dei top nel suo lavoro. Ci siamo incontrati e gli abbiamo spiegato qual era la nosta idea, il nostro progetto. Lui è stato conquistato dalle idee che gli abbiamo proposto e ha deciso di aiutarci nella loro realizzazione”

Per traformare in realtà il vostro progetto è in ponte anche un profondo rinnovamento del centro sportivo di Formello.
“Esatto. Ai campi di gioco presenti attualmente ne verranno aggiunti altri sei a disposizione del settore giovanile. In più verrà realizzata una foresteria che possa ospitare i ragazzi, una clinica a loro disposizione e uno piccolo stadio da 1200 posti dove giocheranno tutte le nostre formazioni giovanili”.

Quali i tempi di realizzazione che vi siete posti?
“La nostra intenzione è di partire nel corso dei prossimi due mesi per poi completare il tutto entro un anno e mezzo”.

Dunque un progetto importante per il futuro. Nel presente direttore ci sono però due casi che tengono banco legati alla vostra società: quello del tecnico Edy Reja e del capitano Stefano Mauri.
“Per quanto riguarda il mister posso dire che nei prossimi giorni ci vedremo con lui per confrontarci sulle rispettive idee, valutarle e poi prendere una decisione. Successivamente affronteremo anche la questione legata al rinnovo di Mauri, ma posso dire che da parte nostra c’è la volontà di rinnovare il contratto e quindi continuare assieme”. (TMW)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy