Zapata-Lazio, quel retroscena che pochi conoscono

Zapata-Lazio, quel retroscena che pochi conoscono

ROMA – Estate del 2011, un giovanissimo Duvan Zapata è impegnato con la nazionale colombiana al Torneo di Tolone, importantissima vetrina per gli under 20 di mezzo mondo. La squadra sudamericana è la rivelazione della rassegna internazionale, grazie alle giocate di James Rodriguez e Luis Muriel arriva dritta in finale…

ROMA – Estate del 2011, un giovanissimo Duvan Zapata è impegnato con la nazionale colombiana al Torneo di Tolone, importantissima vetrina per gli under 20 di mezzo mondo. La squadra sudamericana è la rivelazione della rassegna internazionale, grazie alle giocate di James Rodriguez e Luis Muriel arriva dritta in finale dove ad attenderli c’è la temibile Francia padrone di casa. Sugli spalti osservatori di mezzo mondo, tra i quali anche quelli della Lazio, nella gara terminata 1-1 e poi vinta dai colombiani ai rigori, brilla Duvan Zapata autore del goal e di giocate concrete che stupiscono positivamente gli osservatori biancocelesti.

 

Il rapporto positivo su Duvan viene subito spedito a Roma dove Claudio Lotito chiede ai suoi dirigenti d’informarsi con l’America de Calì allora proprietaria del cartellino del giocatore. Tuttavia la risposta del club colombiano spiazza le speranze del club romano poichè riferiscono di aver già trovato un accordo per un passaggio all’Estudiantes in Argentina. Arrivo in Italia solo rimandato, poichè nel 2013 la cospicua offerta del Napoli fa volare Duvan verso il belpaese. (AreaNapoli.it)

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy