REPLAY – Contestazione, letame davanti Formello: “Ve lo facciamo mangiare” – VIDEO & FOTO

REPLAY – Contestazione, letame davanti Formello: “Ve lo facciamo mangiare” – VIDEO & FOTO

Flash news

AGGIORNAMENTO ORE 13.17 – Termina qui la contestazione. Forte, ma civile. Prima di abbandonare il centro sportivo i tifosi Laziali hanno appeso gli striscioni (vedi in basso) sulle mura circosanti. Lasciando poi, i sacchi di letame davanti al cancello di entrata.

AGGIORNAMENTO ORE 12.51 – “Squadra nella merda volete farci affogare ma prima ve la facciamo mangiare”. “Lotito te stai a magna tutto, magnate pure questa”. Striscione esposto dai tifosi Laziali. E sacchi di letame poggiati davanti Formello. In basso le foto.

AGGIORNAMENTO ORE 12.30 – Il numero di tifosi presenti è salito – circa – a 100 unità

AGGIORNAMENTO ORE 11.46 – L’appuntamento è per le ore 12. Nel frattempo, già una 30ina di tifosi sono arrivati in quel di Formello. Che – come vi mostriamo nella foto – è blindato.

AGGIORNAMENTO ORE 10.30 – Poco fa, nel programma radiofonico “I Laziali Sono Qua” in onda sugli 88.100 fm di Elleradio, è stato trasmesso il seguente comunicato della Curva Nord Lazio: “La situazione insostenibile che stiamo vivendo ha dei responsabili ben precisi, mentre le conseguenze le subiscono, da sempre, i tifosi. Prima di tutto la società, figlia di un presidente che si permette di insultare non gli ultras ma tutto il popolo Laziale e che, regolarmente, disattende il promesso salto di qualità. Dopo undici anni possiamo affermare, con assoluta certezza, che dietro questo comportamento c’è un presidente in malafede che merita di restare solo. Al secondo posto la squadra colpevole, oltre che di scarso impegno, di non essersi mai schierata al fianco di una tifoseria colpita da una repressione senza precedenti. Tifoseria che, durante tutta la scorsa stagione, le era stata vicino dentro e fuori lo stadio. Inoltre abbiamo dovuto ascoltare, dopo sei mesi di silenzio e indifferenza, un nostro giocatore lamentarsi della scarsa affluenza di pubblico, come se vivesse su un altro pianeta, mentre il capitano della Juventus, Gigi Buffon, manifestava solidarietà e vicinanza ai tifosi della Lazio per la situazione che stanno vivendo. Per quanto riguarda il Mister ci dispiace vederlo protagonista di un film, purtroppo, già visto. Ennesima vittima sacrificale usata per nascondere le nefandezze altrui. Dignità e Amore non vanno mai calpestate, insultate e ingannate. Dal canto nostro continueremo a tifare, soltanto in trasferta, per la nostra gente e per la nostra maglia, consapevoli, comunque, che chi la indossa non merita l’affetto di questo meraviglioso popolo”.

– 11 DICEMBRE, AGGIORNAMENTO ORE 10.00 – Tutto confermato. E’ attesa per questa mattina alle ore 12.00 la contestazione dei tifosi biancocelesti in quel di Formello. Come annunciato dalla Curva Nord ieri pomeriggio.

FLASH – La Curva Nord a RadioSei: “Noi pretendiamo rispetto per la maglia, ecco perché domani saremo a Formello per gridarlo. Chi vuole bene a questa Lazio si presenti domani a Formello alle ore 12 per chiedere rispetto per questa Lazio. Saremo lì per sostenere soltanto la nostra maglia. Dovete rispettare questa società, dovete fare i calciatori. Loro hanno smesso di esserlo solo per la nostra assenza allo stadio. I giocatori devono tornare a dare il fritto, bisogna far sentire il peso della maglia addosso. Se ci tieni bene, altrimenti vai via e spieghi il perché. È sparita la lazialità, una volta finita l’era Cragnotti e Longo sono stati mandati via tanti laziali veri, ora bisogna continuare a fare i professionisti. L’8 gennaio è prevista un’iniziativa dalle 12 a mezzanotte a Piazza della Libertà in occasione del compleanno della Lazio. Noi saremo lì, sono invitati tutti i tifosi veri, magari per un confronto con chi ci critica spesso. Sarà la festa del tifoso laziale e della Lazio tutta”.

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy