CR7: «Il giorno della finale dell’Europeo mi sono svegliato con tre bionde nel letto»

CR7: «Il giorno della finale dell’Europeo mi sono svegliato con tre bionde nel letto»

Cristiano Ronaldo torna a parlare…

 

ROMA – «Dormo sempre bene. Quando mi sono svegliato il giorno della finale avevo tre bionde nel letto». E indonvinate chi è a parlare? Cristiano Ronaldo, ma il portoghese sta solo descrivendo le sensazioni positive il giorno della finale dell’Europeo e non il risveglio dopo una notte piuttosto colorita. Da quella vittoria alla corsa al Pallone D’oro. A France Football, parla così: «Quel giorno mi sono svegliato cosciente del fatto che fosse un giorno speciale. Quando poi sono sceso a fare colazione mi sono accorto che l’ambiente era molto positivo. In questa finale, a differenza del 2004, tutti gli occhi erano puntati su di me ed ero pienamente consapevole del fatto che sarebbe stata l’ultima opportunità per me e tutta la mia generazione. A Parigi ho sentito meno pressione rispetto alla finale di Champions giocata un mese prima contro l’Atletico Madrid, con il Portogallo non avevamo nulla da perdere. Il Real Madrid è il Real Madrid e sei sempre obbligato a vincere». Sul Pallone D’oro:Il mio obiettivo è vincere il Pallone d’Oro ogni anno. Non ho vinto l’ultimo, ma i due prima sì. Spero di vincere anche il prossimo. La chiave per vincere il Pallone d’Oro è raggiungere i trofei. Quest’anno il Real è stato impressionante. A metà stagione sembravamo morti e poi abbiamo alzato la coppa, un po’ quello che è successo con il Portogallo. Il calcio non è uno sprint, ma una maratona”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy