Fiorentina-Lazio, Bernardeschi vs Keita: talenti imprescindibili dal futuro incerto

Fiorentina-Lazio, Bernardeschi vs Keita: talenti imprescindibili dal futuro incerto

Il duello tra i due sarà uno dei più interessanti del match…

di Simone Cesarei

ROMA- La Lazio di Simone Inzaghi questo pomeriggio farà visita alla Fiorentina per la 36a giornata di campionato. Con il quarto posto in tasca, la mente dei biancocelesti è già proiettata alla finale di Coppa Italia, in programma mercoledi prossimo contro la Juventus. Il tecnico biancoceleste darà dunque spazio a quei calciatori che finora hanno trovato meno spazio, come Murgia, Luis Alberto e Djordjevic. Ci sarà invece Keita Balde, che ormai, con sei gol nelle ultime tre giornate è diventato elemento imprescindibile per la truppa laziale. Il duello più interessante del match sarà proprio tra il talento senegalese e Federico Bernardeschi, figliol prodigo viola ambito, anche lui, dai maggiori club italiani e stranieri.

BERNARDESCHI- Uno dei talenti più cristallini del calcio italiano, Federico è stato uno dei trascinatori della Viola in questa stagione. Con 14 gol e 5 assist stagionali, per Bernardeschi stanno squillando sirene di mercato provenienti da tutta Europa e ad oggi, specialmente nel caso in cui la Fiorentina non riuscisse a qualificarsi per la prossima Europa League, una sua permanenza a Firenze risulta molto improbabile. In oggi caso il ragazzo, tifoso cresciuto nella sua squadra del cuore, punta a trascinare la Viola verso quel sesto posto distante tre punti. Estro, quantità e qualità, Federico ha tutte le carte in regola per essere il prossimo crack del calcio italiano, ma alle innegabili abilità calcistiche va unito un carattere molte volte sopra le righe. Spesso infatti, specialmente nei momenti di difficoltà, abbiamo visto un Bernardeschi che invece di caricarsi la squadra sulle spalle tende a alienarsi dalla partita, giocando con quella sufficienza di chi ha già mollato. Proprio questi comportamenti hanno portato Sousa a lasciarlo in panchina negli scorsi match di campionato, panchine che sembrano aver fatto al giocatore, tornato ad essere determinante come ad inizio stagione.

KEITA- In questi mesi si sono sprecate le voci sul possibile futuro di Keita Balde, che al momento risulta un rebus di difficile soluzione. Il giocatore continua a ripetere di essere concentrato unicamente sul finale di campionato, rimandando ogni discorso legato a mercato o rinnovo con la Lazio a fine stagione. La dirigenza biancoceleste sta facendo di tutto per trattenere un giocatore che sta facendo sempre più la differenze, trovando quella disciplina e abnegazione tattica che erano stati fino a questo momento il suo vero tallone d’Achille. Mister Inzaghi sta facendo di tutto per far sentire Keita parte integrante e fondamentale del progetto Lazio, sperando che il giocatore decida di rimanere a Roma per continuare il proprio percorso di crescita. I 14 gol e i sei assist stagionali devono infatti essere un punto di partenza per un calciatore che, per qualità e senso del gol, può affermarsi, insieme a Bernardeschi, come uno dei talenti più cristallini del calcio europeo.

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy