FLASH – Petko: “Accetterei se fosse mia ultima panchina”

FLASH – Petko: “Accetterei se fosse mia ultima panchina”

Dopo il pareggio contro il Trabzonspor, ed il conseguente secondo posto nel girone di Europa League, la Lazio torna ad occuparsi del campionato dove necessariamente migliorare la propria classifica. Queste le considerazioni di Vladimir Petkovic in conferenza stampa. “Quanto vale la partita? Vale come quella precedente, tre punti. Spero che…

Dopo il pareggio contro il Trabzonspor, ed il conseguente secondo posto nel girone di Europa League, la Lazio torna ad occuparsi del campionato dove necessariamente migliorare la propria classifica. Queste le considerazioni di Vladimir Petkovic in conferenza stampa.

Quanto vale la partita? Vale come quella precedente, tre punti. Spero che possano arrivare i gol e i punti, dobbiamo essere più concreti e cinici. Il Livorno è messo bene in campo e l’abbiamo visto anche nelle scorse partite. Per me non ha un sapore diverso, sto preparando la gara alla stessa maniera, sapendo che siamo forti. Sono sicuro che usciremo insieme da questa situazione. Credo che la squadra abbia capito cosa sta rischiando, perché non è da ieri che abbiamo ottenuto pochi punti. La carenza di gol? Abbiamo preso un rischio, forse calcolato, ma non si potevano prevedere tutti questi infortuni. Dobbiamo analizzare bene cosa è andato storto. Dobbiamo vivere alla giornata e pensare alla partita. Ipotesi di rinnovo biennale? Se sono ipotesi non parlo, bado solo alla concretezza. Le parole di Hernanes? Si vede che qualcosa di buono è stato fatto, comunque dimostra che siamo uniti. Ci vogliono tre scosse negative per far girare tutto e dimostrare tutto il nostro valore. Biava? Vediamo nel pomeriggio, sicuramente però sarà convocato. Come vanno affrontate queste partite? Si deve cercare di ritrovare il gioco che la Lazio ha avuto ed espresso a volte anche quest’anno. Dobbiamo entrare in campo, dominare e se possibili vincere le partite. Il mercato? Ci sono ancora due partite alla fine. Questa la mia ultima alla Lazio? Questo può succedere sempre, ma sicuramente posso accettarlo. Le insidie del Livorno? Noi abbiamo tutto da perdere e la pressione è dalla nostra parte. A loro va bene un punto, noi dobbiamo essere pronti ad affrontare la pressione e lavorare in modo operaio per vincere la gara. I tifosi? Adesso deve uscire il carattere e rispetto verso il proprio lavoro, così da uscire da paure e insicurezze. Sono sicuro che domani vedremo una Lazio che, con l’aiuto dei tifosi, può diventare ancora più forte”. (Tmw)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy