FOCUS EUROPEO – Lo Sparta Praga, la squadra che diede Nedved alla Lazio… – LO ZOOM

FOCUS EUROPEO – Lo Sparta Praga, la squadra che diede Nedved alla Lazio… – LO ZOOM

Ecco il prossimo avversario degli ottavi di Europa League uscito oggi dall’urna di Nyon

1 Commento

Di Serena Cerracchio


ROMA – Sarà lo Sparta Praga dell’ex Nedved il prossimo avversario degli ottavi di Europa League, uscito oggi dall’urna di Nyon. I cechi hanno chiuso il proprio girone a 12 punti, due sotto lo Schalke 04 eliminato ieri sera nei sedicesimi, e superato agevolmente il turno battendo il Krasnodar (and. 1-0 e rit. 0-3 ). Centrata così l’ottava vittoria consecutiva in tutte le competizioni.  In questo momento lo Sparta Praga è secondo in campionato a 41 punti, dietro il Viktoria Plzen a 44 lunghezze.

LA STORIA – L’Athletic Club Sparta Praha fotbal, conosciuto più semplicemente come Sparta Praga, è la squadra di calcio dell’omonima polisportiva. È stata fondata nel 1893 e storicamente è il club più importante della Repubblica Ceca. Nella bacheca della società figurano 21 campionati cecoslovacchi, 12 campionati cechi, 18 coppe nazionali e 3 Mitropa. La squadra gioca le partite casalinghe allo Stadio Letna (o Generali Arena), un impianto da ventimila posti che prende il nome dalla grande collina che domina Praga da Nord: è lì che la Lazio giocherà il prossimo 10 marzo l’andata degli ottavi. Il ritorno il 17 all’Olimpico.

TOH, CHI SI RIVEDE – Dall’anno della sua fondazione, esclusi i due decenni sessanta-settanta in cui in Cecoslovacchia dominò il Dukla Praga, lo Sparta è stata l’eccellenza del calcio nazionale. Ha cresciuto i migliori talenti, è stata la squadra che ha fornito più giocatori alla nazionale e ha rappresentato il calcio ceco in Europa. Basti pensare che da lì Cragnotti nel 1996 comprò Nedved per 3,5 miliardi di lire per poi rivenderlo alla Juventus nel 2001 per 41,2 milioni di euro: a oggi la decima plusvalenza della storia del calcio.

I PRECEDENTI – Lazio e Sparta Praga si sono incontrate nella prima fase a gironi della UEFA Champions League 2000/01. La Lazio ha vinto 3-0 in casa e 1-0 in trasferta, e nella fase a gironi 2003/04 pareggiando 2-2 a Roma, prima della vittoria per 1-0 dello Sparta in casa. Stessa storia quest’anno per le due compagini eliminate nei preliminari Champions. Da un paio di stagioni l’andamento della squadra è tornato a più alti livelli, grazie all’ottimo lavoro di Vítězslav Lavička, sostituito però quest’anno dal 58enne Zdenek Scasny. Occhio agli assist di (4) Borek Dockal, al primo posto di questa edizione, e ai gol – ben 5 in 6 presenze- di David Lafata in Europa League.

Cittaceleste.it

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. rgpesent_780 - 1 anno fa

    Cragnotti nel 1996 comprò Nedved per 3,5 milioni di lire per poi rivenderlo alla Juventus nel 2001 per 41,2 milioni di euro. Non saranno mica stati per caso 3,5 miliardi di lire??? Ahi, ahi, Gazzetta.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy