Giovannisimi fascia B elite, la Lazio vince il derby e vola in finale

Giovannisimi fascia B elite, la Lazio vince il derby e vola in finale

Ultimo atto per la Lazio contro l’Urbetevere

Girini

ROMA – Prosegue la striscia positiva per i Giovanissimi Fascia B Elite di Mauro Girini. Dopo aver superato il Tor di Quinto 3-0 nei quarti di finale, martedì, la Lazio classe 2002 è stata impegnata a Trigoria nell’affrontare la semifinale contro la Roma. Le giovani aquile senza paura e con determinazione hanno conquistato la vittoria di 1-0 nella semifinale per il titolo regionale ed hanno staccato il pass per la finalissima.

I biancocelesti sono passati in vantaggio dopo appena 20 secondi grazie al gol di Jacopo Kammou, la Lazio ha cercato il raddoppio, ma il risultato è rimasto invariato. La prima vera occasione per i giallorossi è arrivata negli ultimi minuti del primo tempo quando i padroni di casa hanno colpito la traversa. Nella ripresa i biancocelesti hanno gestito al meglio il vantaggio continuando a tenere in mano le redini della sfida. Al triplice fischio finale sono state le giovani aquile ad aver battuto la Roma 1-0 e ad aver conquistato l’accesso alla finalissima.

Nell’altra semifinale è stata l’Urbetevere ad aver avuto la meglio sul Savio vincendo 2-0 e raggiungendo la Lazio in finale per la conquista del titolo regionale.

L’appuntamento con l’ultimo atto del campionato dei Giovanissimi Fascia B Elite è per sabato 21 maggio alle ore 15:30 al campo ‘Fuso’ di Ciampino per la finale tra Lazio ed Urbetevere.

Al triplice fischio finale, ai microfoni di Lazio Style Radio 89.3 FM, i protagonisti della sfida hanno commentato a caldo questa importante vittoria. Il primo a prendere la parola è stato il tecnico biancoceleste Mauro Girini:

“E’ stata una partita molto combattuta. Ho detto ai ragazzi che non avremmo dovuto avere paura, avremmo dovuto crederci fin dal primo minuto perché veramente potevamo fare un’ottima gara ed effettivamente l’abbiamo fatta, ma su questo non avevo dubbi. Un plauso al loro impegno avuto fin da inizio anno ed alla loro dedizione. E’ una bellissima vittoria, è chiaro che siamo contenti, festeggeremo fino a questa sera, ma da domani si penserà alla finale, anche perché ancora non abbiamo fatto nulla. Questi ragazzi sono l’unica squadra biancoceleste ad aver battuto la Roma in questa stagione e farlo qua a Trigoria è stato ancora più bello, avevamo una bella responsabilità. Non lo nascondo, ai ragazzi ho detto che potevamo scrivere una piccola pagina di storia, sicuramente siamo stati facilitati dal gol nei primi minuti di gioco, però è una bella soddisfazione. Urbetevere o Savio? (Al termine della gara tra Lazio e Roma ancora doveva andare in scena l’altra semifinale ndr) Sono due ottime squadre, molto forti, ma ormai arrivati a questo punto non abbiamo preferenze, ci faremo trovare pronti. Invito tutti i tifosi a venire a vedere la finale, abbiam bisogno del loro supporto.”

Il capitano Damiano Franco, dopo la parentesi con l’Under 15 è tornato a guidare la propria squadra, ha commentato così la vittoria contro la Roma: “Vincere questo derby è stato bello, ma farlo da capitano lo è stato ancor di più. E’ stata una vittoria importante, ma adesso dobbiamo pensare alla finale.”

E’ il bomber della giornata, Jacopo Kammou alla sua prima stracittadina condanna la Roma gonfiando la rete per il definitivo 0-1:“E’ stato il mio primo derby giocato, è stata un’emozione unica. Segnare dopo 20 secondi neanche me l’aspettavo sinceramente, ma è stato bello. Non ci credevo neanche io che la palla sarebbe entrata in rete, è davvero una gioia che non si può descrivere. Per il momento vincere questo derby è stato davvero importante, espugnare Trigoria era fondamentale anche perché battere la Roma è sempre bello. Per il momento non abbiamo fatto niente, ora puntiamo a vincere la finale. Invito tutti i tifosi a venire a sostenerci in questa ultima partita  per la conquista del titolo.”

 Anche il difensore Gioele Pingitore passa dai microfoni di Lazio Style Radio: “Da laziale battere la Roma è stato davvero fantastico, anche perché quest’anno non era riuscito a batterla nessuno. Spero si ripeta molte altre volte. Adesso pensiamo alla finale, veniteci a sostenere!”

 

La retroguardia biancoceleste è insuperabile, anche il difensore Lorenzo Vecchi racconta le sue emozioni nel post partita: “Anche in una partita importante e dura come questa abbiamo dimostrato ancora una volta che la nostra difesa è quasi impenetrabile, nonostante gli attacchi avversari abbiamo sempre resistito. Dobbiamo ringraziare anche i centrocampisti e gli attaccanti che ci hanno aiutato a difendere questo risultato importantissimo per noi. Riuscire ad espugnare Trigoria è un’emozione unica, sapendo oltretutto che siamo l’unica squadra quest’anno ad esserci riuscita, poi da laziale quale sono è davvero magnifico. La finale? Qualsiasi squadra ci capiti sarà sempre una partita dura, però noi giocheremo come sappiamo,  facendo girar palla e trovando spazi nelle difese avversarie per attaccarli”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy