I biglietti venduti sono 2mila

I biglietti venduti sono 2mila

Come il Sahara, lo stadio Olimpico con l’Atalanta. La Lazio predica nel deserto della contestazione, nell’assordante silenzio della protesta contro la società. Dopo il frastuono col Sassuolo, il secondo atto. La Curva Nord ha invitato tutti gli abbonati a non entrare, gli altri a non comprare il biglietto per la…

Come il Sahara, lo stadio Olimpico con l’Atalanta. La Lazio predica nel deserto della contestazione, nell’assordante silenzio della protesta contro la società. Dopo il frastuono col Sassuolo, il secondo atto. La Curva Nord ha invitato tutti gli abbonati a non entrare, gli altri a non comprare il biglietto per la sfida coi bergamaschi. E infatti sono appena 2mila i tagliandi venduti, seggiolini vuoti per l’assoluta maggioranza: «I veri laziali non entreranno allo stadio», è il motto che circola sui social network e forum biancocelesti. Sugli spalti pochissimi tifosi, soprattutto in tribuna Tevere e Monte Mario, la Curva e i Distinti resteranno vuoti tranne rare eccezioni. A riempire qualche posto, invece, ci saranno bambini e famiglie, non è una novità: in occasione di ogni partita la società regala biglietti ai ragazzi e genitori delle scuole calcio, ma anche a scuole elementari e medie di Roma e provincia. La Virtus Campagnano, ad esempio, è stata invitata proprio dal presidente Lotito. (Il Tempo)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy