Il Consiglio Generale della Lazio rielegge Antonio Buccioni per acclamazione

Il Consiglio Generale della Lazio rielegge Antonio Buccioni per acclamazione

Come ogni mese di dicembre si è riunito, ieri presso il Circolo Canottieri Lazio, il Consiglio Generale della Società Sportiva Lazio, a cui hanno partecipato la maggior parte dei presidenti e rappresentanti delle sezioni sportive e delle attività associate aventi diritto, nonché i soci benemeriti e i rappresentanti delle famiglie…

Come ogni mese di dicembre si è riunito, ieri presso il Circolo Canottieri Lazio, il Consiglio Generale della Società Sportiva Lazio, a cui hanno partecipato la maggior parte dei presidenti e rappresentanti delle sezioni sportive e delle attività associate aventi diritto, nonché i soci benemeriti e i rappresentanti delle famiglie storiche biancocelesti.

RINNOVO CARICHE SOCIALI

Dopo la relazione introduttiva del Presidente Generale, Antonio Buccioni, che ha illustrato gli sviluppi dell’ultimo anno, si è proceduto al rinnovo delle cariche sociali.

Il Consiglio Generale ha rieletto per acclamazione Antonio Buccioni quale presidente generale per il prossimo quadriennio. Per quanto riguarda, invece, il rinnovo di tutte le altre cariche sociali il Consiglio ha aggiornato i lavori al 23 gennaio 2014.

AMMISSIONE NUOVE ATTIVITA’ ASSOCIATE

Si è, quindi, proceduto alla votazione per l’ammissione di due nuove attività associate: la S.S. Lazio Paddle, presieduta daAlessandro Paco Vaccaro, nipote del Generale Giorgio Vaccaro, tanto amato dai laziali, e la S.S. Lazio Training Accademy, il cui presidente è Laura Cavalieri D’Oro. Diventano, dunque, in totale 59 le organizzazioni associate e aderenti alla Società Sportiva Lazio.

PROGETTO “OLIMPIA VOGLIA DI VOLARE”

E’ stato, inoltre, recepito integralmente il contenuto del “Progetto Olimpia Voglia di Volare”, redatto dalla Commissione coordinata dal dott. Federico Eichberg. Documento che contempla diversi argomenti legati alla S.S. Lazio: dai rapporti internazionali al marketing, nonché la creazione di una Consulta delle Arti e delle Scienze, che raccoglierà la “Intelligentia biancoceleste”.

114 ANNI LAZIO

Il Consiglio Generale ha poi deciso che non si procederà ai festeggiamenti per i 114 anni della S.S. Lazio il prossimo 9 gennaio se non tutti i tifosi fermati a Varsavia saranno liberati.

A tal proposito il Consigliere ai Rapporti Internazionali, Simone Santi, è stato incaricato di chiedere un incontro urgente con l’Ambasciatore di Polonia a Roma; incontro al quale prenderà parte ovviamente anche il Presidente Generale, Antonio Buccioni.

Nel caso di lieto epilogo della vicenda relativa ai tifosi della Lazio a Varsavia, per il 9 gennaio 2014 l’idea sarebbe quella di ripetere l’esperienza dello scorso anno presso il Circo di Moira Orfei a Viale di Tor di Quinto.

Le eventuali iniziative saranno successivamente comunicate in maniera più dettagliata.

RICORDI E SUCCESSI

Non è mancato nel corso del Consiglio Generale nemmeno un momento dedicato al ricordo di Roberto Meini, storico dirigente della S.S. Lazio Hockey su Prato, e dell’atleta della S.S. Lazio Paralimpica, Desiderato Hudorovich, detto Samuel.

Inevitabile, infine, un riepilogo dei successi ottenuti dalla famiglia biancoceleste nel corso del 2013. Dalla Coppa Italia allo Scudetto Primavera della sezione Calcio, dai tre scudetti assoluti di Squash, Flag American Football (per la quinta volta consecutiva) e Beach Soccer alla Coppa Italia di Scherma, solo per citarne qualcuno. (S.S. Lazio Gen.)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy