La rosa, manca un italiano. Dal vivaio tante alternative, può spuntarla Oikonomidis…

La rosa, manca un italiano. Dal vivaio tante alternative, può spuntarla Oikonomidis…

Le nuove norme impongono una riflessione al mercato della Lazio: manca un giocatore nato nel vivaio italiano

ROMA – Le nuove norme federali in materia di tesseramenti obbligano le squadre di serie A a disporre, all’interno del proprio organico, di 4 giocatori nati nel proprio vivaio e 4 atleti nati nel vivaio italiano. Quattro di loro dovranno vantare almeno un triennio nelle giovanili della società in questione tra i 16 e i 21 anni, mentre ad altri quattro viene richiesta una militanza triennale in una qualsiasi società italiana entro i 21 anni. Ovviamente tutti i nati dopo il 1° gennaio 1995 potranno essere utilizzati liberamente senza essere indicati in nessuna delle due liste. Come sta messa la Lazio?

ITALIANI – La Lazio ad oggi dispone di 13 giocatori italiani: Immobile, Marchetti, Parolo sono ok e nati quindi nel vivaio italiano, manca una quarta casella da occupare.

VIVAIO – Per quanto riguarda giocatori cresciuti nel proprio vivaio ad oggi ci sono Keita e Cataldi insieme a Oikonomis, Murgia, Lombardi e Prce. Tutti quanti, nati dopo il 1 gennaio 1995 e quindi esenti da questo conteggio, escluso il centrocampista dell’Under 21 azzurra che comunque rientra nei parametri. Intanto il mercato entra nel vivo >>> CONTINUA A LEGGERE

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy