Lotito-Accardi, lite al telefono per Mbaye

Lotito-Accardi, lite al telefono per Mbaye

ROMA – Da sconosciuta promessa a vero e proprio intrigo di mercato. Capita anche questo quando si finisce al centro di una trattativa come quella per Hernanes tra Lazio e Inter. Ibrahima Mbaye, diciannovenne senegalese, difensore e centrocampista all’accorrenza, in prestito dall’Inter del Livorno, è divenuto improvvisamente l’oggetto di desiderio…

ROMA – Da sconosciuta promessa a vero e proprio intrigo di mercato. Capita anche questo quando si finisce al centro di una trattativa come quella per Hernanes tra Lazio e Inter. Ibrahima Mbaye, diciannovenne senegalese, difensore e centrocampista all’accorrenza, in prestito dall’Inter del Livorno, è divenuto improvvisamente l’oggetto di desiderio non solo di Claudio Lotito, ma poi anche della Juve che avrebbe voluto inserirlo nella trattativa per spostare Vucinic in nerazzurro poi tramontata sul nascere perché l’Inter ha tolto il ragazzo dal mercato.

Ma il retroscena più interessante riguarda il patron capitolino artefice di una telefonata quanto meno tempestosa con l’agente Beppe Accardi, l’ex caciatore che cura attualmente gli interessi di Mbaye. Alla telefonata, nemmeno troppo garbata di Lotito, Accardi avrebbe risposto per le rime, soprattutto con la richiesta di un contratto di cinque anni con compensi a salire da 800 mila a oltre un milione e mezzo di euro finali.

La proposta, ritenuta scandalosa dal patron laziale, aveva fatto scoppiare una vera e propria rissa telefonica in un crescendo di battute e di controbattute con Accardi pronto a replicare senza indietreggiare di un passo rispetto alle richieste iniziali. Nemmeno una successiva telefonata di Reja aveva sbloccato l’affare. Anche perché, come detto, nel frattempo l’Inter aveva provveduto a blindare il promettente talento di Guédiawaye. E tutto a dispetto di Lotito! (CorrieredelloSport.it)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy