Razzismo, Rostov sotto accusa

Razzismo, Rostov sotto accusa

Durante il match di Champions League contro il Psv si è verificato un deplorevole episodio di discriminazione razziale..

ROMA- Una maledizione con cui il mondo del calcio continua a convivere, uno sport che dovrebbe unire viene sfruttato per discriminare, l’ennesimo episodio di razzismo su un campo di calcio. È successo ieri sera in Russia, durante la partita tra Rostov e Psv Eindhoven valida per la seconda giornata della fase a gironi della Champions League. Secondo quano riportato da Fare network, che moonitora gli episodi di razzismo per conto della Uefa, una banana è stata lanciata in campo a soli otto minuti dall’inizio del match ed è rimasta sul terreno di gioco per oltre un quarto d’ora. Non è la prima volta che episodi del genere accadono in Russia, dove più di una volta un giocatore di colore è stato schernito dal lancio di banane sul rettangolo verde durante sfide di campionato. Ora il Rostov, alla sua prima apparizione nella massima competizione europea, è sotto la lente di ingramento Uefa, che arriverà a prendere provvedimenti se episodi del genere dovessero ripetersi.

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy