Zola: “Mi chiamò Tare”

Zola: “Mi chiamò Tare”

ROMA – Gianfranco Zola, ai microfoni della Gazzetta dello Sport ha parlato del suo futuro da allenatore e di alcuni contatti che in passato, c’erano stati con la Lazio. “Il Manchester non credo pensi a me – ha detto – ci sono stati contatti con la Samp, con il Tottenham…

di redazionecittaceleste

ROMA – Gianfranco Zola, ai microfoni della Gazzetta dello Sport ha parlato del suo futuro da allenatore e di alcuni contatti che in passato, c’erano stati con la Lazio. “Il Manchester non credo pensi a me – ha detto – ci sono stati contatti con la Samp, con il Tottenham e, in precedenza, con la Lazio. Mi chiamò Tare e gli dissi che prendevo in considerazione un incontro solo a patto che avessero chiuso ufficialmente con Reja, un galantuomo con cui siamo saliti in A a Cagliari. Mi disse che si era dimesso. Chiamai il mister per dirgli che, visto che lui mollava, andavo a Roma per saperne di più. Poi, è tornato indietro. Non ho capito cosa sia successo. L’episodio non mi ha lasciato buone sensazioni. Per il resto, mi fa piacere se si parla del mio lavoro. Da giugno spero di trovare una nuova sistemazione“.

Cittaceleste.it

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy