Zoom, 5 curiosità su Jordan Lukaku

Zoom, 5 curiosità su Jordan Lukaku

Scopriamo Lukaku

 

ROMA – Lukaku in queste prime due giornate di campionato ha sorpreso tutti. Sicuramente dovrà crescere in campo, mentre fuori è già un personaggio affermato, con tante passioni. Dal barbecue al basket, fino alle belle auto. Anche se, a 18 anni, prese una multa di 3000€ per eccesso di velocità. Guidava una Mercedes, una delle tante curiosità. Scopriamole tutte grazie a Gianlucadimarzio.com. Ecco cinque chicche sul nuovo terzino biancoceleste.

VIAREGGIO – Italia sfiorata, Lukaku poteva arrivare almeno tre anni prima. Era il 2013, al Torneo di Viareggio impressionò tutti per facilità di corsa e capacità di spinta, soprattutto il Milan che aveva deciso di puntare su di lui. Era tutto fatto, ma mamma Adolphine si oppose al trasferimento. Agli ottavi, poi, eliminò proprio la Lazio di Bollini e il suo Anderlecht vinse ai rigori. Lukaku fu uno dei migliori.

CUCINA – Mettetelo ai fornelli e qualcosa uscirà fuori: “Amo cucinare, mi piace molto”. In Belgio amava fare i barbecue, ma evidentemente esagerava troppo, tanto da annerire il soffitto e da far infuriare i dirigenti. Risultato? 17000 euro di multa con tanto di scuse.

FRATELLO – Toglietegli tutto ma non suo fratello, un punto di riferimento per lui. Tanti sacrifici negli anni: “Ogni tanto ripenso a tutto quello che nostra madre ha fatto per noi”. Ripagati, poi, da un Europeo vissuto insieme. E che emozioni: Romelu segna all’Irlanda, corre in panchina e si commuove. Al suo fianco c’è Jordan, che infatti piange insieme a lui.

DOTTORE – Agli scarpini neri preferiva il camice bianco. Rispetto al fratello lui preferiva leggere libri sulla medicina che giocare a pallone. Ma la madre aveva altri progetti per lui: “Ho sempre preferito che facesse il calciatore piuttosto che il medico”.

BASKET – Non è un caso che in nazionale indossi il numero 23. Merito del basket e del suo primo idolo: quel Michael Jordan che volava a canestro coi Chicago Bulls. E non è un caso che si chiami proprio come il re dell’NBA. Jordan ha preferito il calcio, ma nel tempo libero, col fratellone, c’è sempre spazio per due tiri a canestro.

Intanto Pioli potrebbe allenare la Fiorentina >>> CONTINUA A LEGGERE

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy