La Lazio c’è e si vede

La Lazio c’è e si vede

FORMELLO (RM) – Tris della Lazio su un Pescara che non ha per nulla demeritato. Gli abruzzesi, anzi, hanno alzato definitivamente bandiera bianca solo dopo il 3-0 di Rozzi quando la partita era oramai segnata. CRONACA – La prima frazione di gioco è a favore dei padroni di casa, con…

FORMELLO (RM) – Tris della Lazio su un Pescara che non ha per nulla demeritato. Gli abruzzesi, anzi, hanno alzato definitivamente bandiera bianca solo dopo il 3-0 di Rozzi quando la partita era oramai segnata.

CRONACA –

La prima frazione di gioco è a favore dei padroni di casa, con gli abruzzesi in evidente affanno: Lazio vicina al gol già al 4′ quando Rozzi serve ottimamente Tira, il quale spedisce il pallone oltre la traversa con il destro da ottima posizione. Pericolosissimo sui calci piazzati Vilkaitis, come in occasione del corner battuto al 6′, con il pallone che termina di poco a lato. La gara si sblocca al 10′, grazie al bel sinistro di Tira dall’interno dell’area, che rende vana la disperata uscita da parte di Savelloni. Lombardi ci prova dal limite con il destro al 18′, ma la conclusione del bravo esterno destro biancoceleste termina sul fondo. Gli ospiti si fanno pericolosi in avanti al 34′, quando Spano manda fuori di poco con il mancino.

RIPRESA –

La Lazio, però, chiude i conti già in apertura di ripresa con Cataldi che conclude in maniera naturale una splendida azione personale all’interno dell’area di rigore pescarese, con un pregevole diagonale di piatto sinistro. La formazione guidata da Bucchi prova a scuotersi: al 9′ Cherubini spedisce sul fondo con il destro. Ottima occasione da gol non sfruttata dagli ospiti al 15′: Di Francesco suggerisce di testa in area per Camilli che appoggia debolmente verso Scarfagna. Pescara ancora in proiezione offensiva al 20′, con l’assist di Spano per Di Francesco, la cui girata acrobatica termina alta. È invece clamorosa la chance avuta dagli abruzzesi al 22′, con il colpo di testa di Camilli che spedisce alto a porta vuota. Insistente la ricerca del goal da parte dell’ariete ospite Camilli, che al 25′ impegna Scarfagna. La squadra di Bollini si limita a controllare e agire di rimessa: al 34′ Rozzi serve il tris che chiude definitivamente il match. La Lazio c’è e si vede.

(fonte Cds)

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy