Alla ricerca del vice Klose

Alla ricerca del vice Klose

FLOCCARI Due gol a Maribor per avere la fiducia ROMA – Klose corre, verso la panchina. Petkovic non vuole rischiarlo, potrebbe convocarlo senza farlo giocare, la decisione sarà presa nelle prossime ore. C’è un posto libero in attacco, di chi sarà? Floccari presenta il suo biglietto da visita: la doppietta…

FLOCCARI Due gol a Maribor per avere la fiducia

ROMA – Klose corre, verso la panchina. Petkovic non vuole rischiarlo, potrebbe convocarlo senza farlo giocare, la decisione sarà presa nelle prossime ore. C’è un posto libero in attacco, di chi sarà? Floccari presenta il suo biglietto da visita: la doppietta di Maribor. In realtà di gol ne ha segnati tre giovedì sera, uno gli è stato annullato ingiustamente nel primo tempo, il fuorigioco non c’era. Due gol possono bastare per convincere Petkovic? E la prodezza del momentaneo 4-0 (cavalcata, dribbling e bolide angolato) spingerà il tecnico bosniaco-croato a puntare su Sergio? Tante domande, la risposta è unica e si conoscerà nei prossimi due giorni. I tifosi vorrebbero lui, è l’esito del sondaggio lanciato dal nostro giornale di recente. Floccari ha rilanciato la sua candidatura, spera di giocare lunedì sera a Bologna. Ha sfruttato al meglio l’occasione, a Maribor ha segnato un gol in più rispetto a Kozak, è un attaccante più completo, fa leva su questi argomenti per strappare la maglia da titolare.

IL BALLOTTAGGIO -Floccari e Kozak si giocano il posto di Klose. Nel 4-1-4-1, il modulo del campionato, in avanti c’è spazio per un solo centravanti. A Maribor hanno giocato in coppia, volendo potrebbero farlo anche a Bologna, ma Petkovic preferisce tornare all’assetto base. Floccari ha lanciato la sua sfida, ha firmato un’ottima prestazione, ha siglato il terzo gol stagionale. Aveva bucato la porta del Panathinaikos in Europa League, ha centrato il bis in Slovenia. In serie A non ha ancora fatto bingo, spera di sbloccarsi. Il Bologna è la squadra che l’ha corteggiato per settimane ad agosto, ha declinato l’invito. Floccari ha scelto di restare a Roma, vorrebbe chiudere la stagione con la maglia biancoceleste. Ha accettato la concorrenza, non ha fatto polemica, ha atteso il suo turno. E’ un uomo-spogliatoio, è un professionista educato ed esemplare. Professa lo spirito di gruppo, non vive di egoismi, lavora per la squadra. E’ questa una delle sue virtù principali e potrebbe rivelarsi decisiva per vincere il ballottaggio con Kozak. Floccari scalpita, chiede la chance più importante. In campionato non è mai partito titolare, ha collezionato 4 presenze, ha trovato spazio subentrando. Floccari è un centravanti boa, sa far salire la squadra, sa lanciare a rete i compagni, sono aspetti da non sottovalutare.

KOZAK Cannoniere europeo vuole rifarsi in Serie A

HA ESORDITO CON LA REPUBBLICA CECA Libor Kozak, 23 anni, 10 centri in serie A (LaPresse)ROMA – Cinque gol in Europa League, è il jolly di Kozak, può utilizzarlo per vincere il ballottaggio con Floccari. Libor è il cannoniere europeo della Lazio, ha segnato due volte contro il Mura e il Panathinaikos (sfide di ritorno), ha segnato giovedì a Maribor. Il bottino pesa, i numeri sono dalla parte del bomber ceco, chissà che non si rivelino decisivi. Petkovic non scopre le carte, non dà vantaggi a nessuno, deciderà al fotofinish. Analizzando la partita di Maribor forse c’è un dato da considerare: Kozak è stato sostituito al 33’ del secondo tempo, Floccari ha completato la partita. Il bomber ceco era ammonito e aveva giocato per oltre 45’ minuti contro il Parma, il calabrese era più riposato. Certo, la sostituzione potrebbe essere letta come una mossa fatta in vista del match di Bologna, ma non ci sono certezze di nessun tipo.

LA PUNTUALITA’ -Kozak in coppa ha risposto presente, davanti alla porta sa farsi valere. Ha un gioco differente rispetto a Floccari, è più finalizzatore, è questo che potrebbe avvantaggiarlo. In più sa sfruttare le palle alte, a Bologna è prevista neve, il campo sarà pesante, un gigante del suo calibro potrebbe essere l’ideale. Kozak, così come Floccari, è a caccia della prima rete stagionale in serie A, non è riuscito a centrarla. Partì titolare contro il Genoa alla quarta giornata, fu bocciato insieme a Zarate. Era lanciatissimo dopo i due gol rifilati al Mura, entrò in un tunnel. Trovò poco spazio, finì nel dimenticatoio. S’è ripreso qualche settimana fa, la doppietta rifilata ai greci gli ha permesso di rilanciarsi. Ma in campionato ha fallito, contro il Parma è entrato lui al posto di Klose. Ebbe sui piedi un paio di occasioni ghiotte, le sprecò clamorosamente. Questo potrebbe spingere Petkovic a scegliere Floccari.

LA CURIOSITA’ -Il Bologna ad agosto voleva Floccari, ma per vario tempo ha corteggiato Kozak. Nessuno dei due si è trasferito, nessuno dei due, per vari motivi, ha indossato la maglia rossoblù. Kozak avrebbe accettato la cessione in prestito pur di giocare, Floccari no. Lunedì metteranno piede al Dall’Ara, ma solo uno dei due troverà posto là davanti.

Il Corriere dello Sport

Cittaceleste

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy