Berisha rischia tre mesi di stop

Berisha rischia tre mesi di stop

NAPOLI – La notizia rimbalza dagli ambienti di mercato a Milano e non è confermata dalla società biancoceleste. Sarebbe in arrivo una squalifica di tre mesi per Etrit Berisha, accusato di aver firmato un altro contratto con il Chievo prima di essere ceduto dal Kalmar alla Lazio. La sentenza della…

NAPOLI – La notizia rimbalza dagli ambienti di mercato a Milano e non è confermata dalla società biancoceleste. Sarebbe in arrivo una squalifica di tre mesi per Etrit Berisha, accusato di aver firmato un altro contratto con il Chievo prima di essere ceduto dal Kalmar alla Lazio. La sentenza della Fifa potrebbe arrivare nei primi giorni di febbraio, non ci sono certezze, ma è un’ipotesi assai concreta perché il club di Campedelli ha fatto ricorso e la federazione internazionale starebbe per pronunciarsi sul caso dell’albanese: il 28 giugno 2013, quando il mercato in Svezia non era ancora aperto, ha firmato un contratto depositato in Lega dal Chievo il 30 luglio con decorrenza primo gennaio 2014. Un accordo ritenuto irregolare perché non tradotto in lingua albanese e senza la presenza del suo procuratore. Berisha sarebbe arrivato a Verona da svincolato a gennaio, il suo rapporto con il club svedese scadeva il 31 dicembre. La Lazio lo ha tesserato alla fine di agosto, acquistando il suo cartellino dal Kalmar per poco meno di 500 mila euro: non esistono rischi per la società biancoceleste, ma il portiere potrebbe incorrere in uno stop. «La squalifica non è ipotizzabile, non credo proprio che stiamo andando incontro a una battaglia legale» ha dichiarato ieri Gian Michele Gentile, l’avvocato della Lazio. Ma la società biancoceleste non si sente completamente al sicuro e anche se non lo dichiara apertamente per questa ragione s’è messa alla ricerca di un terzo portiere. Ha chiesto informazioni al Napoli per l’argentino Andujar, bloccato dal Catania sino alla fine del campionato. S’è informata per Agazzi del Cagliari e Castellazzi dell’Inter. Dopo il no per il brasiliano Gabriel, i dirigenti biancocelesti avrebbero chiesto Amelia al Milan. «Tutte hanno tre portieri in organico per stare tranquilli. Strakosha è bravo, ma ancora giovane» ha spiegato Reja due giorni fa. «Ricordatevi che l’anno passato con Marchetti avevamo Bizzarri e Carrizo» ha aggiunto Lotito, prima di sottolineare la posizione chiara della società: «La Lazio si è comportata in modo trasparente e regolare». All’inizio di settembre le tensioni con il club veneto, che la squadra di Reja affronterà proprio domenica, erano state elevatissime. Dev’essere destino: quando Chievo e Lazio si affrontano, Berisha diventa un argomento centrale.

 

EDERSON – Il fantasista brasiliano, che si era strappato a Udine, è stato operato ieri presso la clinica “Mermoz” di Lione. Nel bollettino medico diramato nel pomeriggio dalla società biancoceleste si legge che Ederson «è stato sottoposto a intervento di sutura del tendine congiunto della coscia destra. La procedura chirurgica, eseguita dal professor Bertrand Sonnery Cottet, è perfettamente riuscita. L’atleta rimarrà a Lione per un periodo di trenta-quaranta giorni per eseguire i controlli clinici ripetuti nel tempo». E’ lo stesso professore che lo aveva operato alla coscia sinistra nell’estate 2010. Si prevede una lunga fase di riabilitazione e uno stop di almeno sei mesi. Ederson spera di tornare in campo ad agosto. (Corriere dello Sport)
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy