Biava sempre più leader

Biava sempre più leader

Il gol è la ciliegina su una stagione super. Leader difensivo, goleador aggiunto, incredibile Biava:”Sono contento per il modo in cui sto giocando, ma lo sono di più per quanto sta facendo la squadra. Quando un difensore fa gol pova una gioia maggiore”. Felice e soddisfatto, il prode Beppe. E’…

Il gol è la ciliegina su una stagione super. Leader difensivo, goleador aggiunto, incredibile Biava:”Sono contento per il modo in cui sto giocando, ma lo sono di più per quanto sta facendo la squadra. Quando un difensore fa gol pova una gioia maggiore”. Felice e soddisfatto, il prode Beppe. E’ il vero leader difensivo della Lazio e il vizietto del gol non lo perde col passare degli anni. Non segnava dal 19 dicembre 2010 in quell’occasione bucò l’Udinese. Riecco Biava in versione goleador: ha firmato la quinta rete con la Lazio in 98 presenze totali, è ad un passo dalla 100a apparizione. In Serie A ha colpito dieci volte in 229 presenze. Biava ci prova sempre:” E’ stato un gol importante, ha sbloccato una partita difficile. Il Pama ha fatto bene, non siamo stati la solita Lazio, ma vincere soffrendo ti fa godere di più” ha confessato ai microfoni di Lazio Style Channel.

L’ANALISi – Biava guida la difesa, è un punto di riferimento per l’intera Lazio. Beppe ormai non può mancare mai, sa associarsi a Dias e Ciani, non è da tutti. E’ il più duttile dei difensori, il più continuo e sicuro. Petkovic non può fare a meno di lui, l’ha sostituito perchè era ammonito e rischiava il rosso. Biava ha beccato il giallo per un presunto fallo di mano, in realtà il pallone ha toccato la pancia. Il cartellino è stato pesante, ha costretto Vlado al cambio. Biava va preservato, ha giocato con un problema al gluteo. “Dobbiamo fare i complimenti al Parma, è stato sempre in gara anche quando s’è ritrovato sotto di due gol. Siamo stati cinici, ma siamo anche calati nel secondo tempo, abbiamo indietreggiato tanto” Contano i tre punti ma dagli errori bisogna imparare.”Il gol del Parma ci ha messo in difficoltà, l’importante era vincere e ci siamo riusciti”. Ora il Maribor:”Vogliamo arrivare primi, sarà una partita difficile, la giocheremo in casa loro, ci terranno a far bene, speriamo di portare a casa il primo posto”.

Il Corriere dello Sport

Cittaceleste

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy