Caos in casa Lazio. E il Milan è stanco di aspettare

Caos in casa Lazio. E il Milan è stanco di aspettare

Le trattative di mercato sono bloccate a causa di Keita. I biancocelesti non possono investire senza intascare prima qualcosa

ROMA – E’ caos totale in casa Lazio. Tutte le trattative di mercato sono bloccate e si rischia di tornare indietro di un anno. Il nodo principale resta Keita. Tutto cambierebbe se il senegalese accettasse di trasferirsi al Milan, disposto a pagare 60 milioni di euro per lui e Biglia. Lotito è stato chiaro: o i rossoneri o in tribuna per un anno. Ma il Balde giovane vuole solo la Juve. Il club di Via Turati però è stanco di aspettare. Il ds Tare, ieri mattina, è volato nella città della Madonnina per mantenere in piedi l’accordo. Se a breve non ci sarà una schiarita sulla vicenda, il Milan potrebbe rinegoziare a ribasso solo il cartellino di Biglia, che al contrario di Keita ha detto sì al trasferimento. Un’altra ipotesi spaventa maggiormente la Lazio. I rossoneri potrebbero perdere del tutto la pazienza e rinunciare anche all’argentino. In questo caso la beffa sarebbe doppia.

keita-lazio

OFFERTE RIFIUTATE

Keita aspetta i bianconeri, ma intanto ha perso treni importanti. Tante squadre di livello, infatti, si sono affaciate a Formello per chiedere informazioni. Il Napoli si è fatto avanti ad Aprile. Il club partenopeo ha messo nel piatto 25 milioni di euro più 5 di bonus. Lotito ha spalancato le porte a De Laurentiis, ma l’offerta è stata rispedita al mittente dal manager del calciatore. Nemmeno l’offerta del Tottenham – vicina ai 30 milioni – ha convinto pienamente l’entourage dell’attaccante biancoceleste. Anche il Liverpool, nelle ultime ore, si è rifatto sotto, offrendo 30 milioni di euro per il Balde giovane e de Vrij. Proposta poco allettante, difficile convincere Lotito con queste cifre. Nel frattempo il sogno di Milinkovic si infrange: CONTINUA A LEGGERE

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy