CDS – Allarme Lazio, arriva una punta

CDS – Allarme Lazio, arriva una punta

L’eclisse di domenica, il primo allarme, la necessità d’acquistare una punta vera, la tentazione Yilmaz fortissima, le parole di Klose datate ieri (rimbalzate dalla Germania): «La Bundesliga potrebbe essere un’opportunità, posso immaginare di finire lì la mia carriera». Lotito ha un colpo in canna, sono tanti gli indizi che lo…

L’eclisse di domenica, il primo allarme, la necessità d’acquistare una punta vera, la tentazione Yilmaz fortissima, le parole di Klose datate ieri (rimbalzate dalla Germania): «La Bundesliga potrebbe essere un’opportunità, posso immaginare di finire lì la mia carriera». Lotito ha un colpo in canna, sono tanti gli indizi che lo fanno pensare ed è un bene. Un attaccante vero, forte, pronto all’uso serve come il pane. Serve oggi e servirà in futuro, nel dopo-Klose. Il baby Perea sarà promettente, diventerà pure il nuovo Cavani (previsione del diesse Tare), ma non s’è ancora visto per i problemi legati al tesseramento ed è un azzardo credere che possa fungere da partner di Klose o da suo vice. Dalla società filtrano rassicurazioni in merito allo sbarco del colombiano, ma non è detto che avvenga.

YILMAZ – Lotito è una volpe, sta progettando il colpaccio finale, starebbe provando davvero a chiudere per Burak Yilmaz, il bomber turco trattato un anno fa. Dalla Turchia insistono, Sporx Tv ieri ha sparato la bomba: «Yilmaz è della Lazio, accordo trovato sulla base di 15 milioni, 2,5 milioni vanno al giocatore». Non sono arrivate conferme sui dettagli dell’operazione, ma neppure smentite legate all’ipotesi di mercato. Yilmaz piace da sempre, spinge per lasciare il Galatasaray, è chiuso da Drogba, non trova spazio nel 4-1-4-1, ha rotto con Terim: «Vorrei avere chiarezza e risposte da qualcuno che non sia Terim visti i miei problemi con lui», è stato chiaro Burak. Lotito starebbe portando avanti l’operazione direttamente con Unal Aysal, il patron dei turchi, hanno un ottimo rapporto. Se arriverà Yilmaz non ci sarà posto per Perea (verrebbe acquistato da una società amica?), il club può tesserare solo un altro extracomunitario (la Lazio conta di liberare il posto a giorni cedendo il difensore Adeleke nella B svizzera). La pista turca va seguita anche se l’affare non è semplice per via dei costi. Il Galatasaray chiede 15 milioni, la Lazio sarebbe pronta ad investirne 10. Yilmaz un anno fa chiese a Lotito e Tare un ingaggio alto, secondo quanto assicurano fonti turche sarebbe pronto a tagliarsi lo stipendio (attualmente percepirebbe circa 3 milioni di euro). Perea attende notizie, è bloccato in Colombia. Lotito trama nell’ombra, progetta sorprese.

BERGESSIO – Yilmaz è il grande sogno, nella lista della spesa restano altri bomber: il nome di Bergessio (Catania) non è passato di moda. Un bomber in più occorre, è necessario, non può rinascere una Lazio Klose-dipendente. Floccari e Kozak sono sul piede di partenza, uno dei due è destinato alla cessione. Lotito potrebbe lanciare l’assalto finale a Yilmaz intascando soldi dalla vendita di un attaccante (Kozak è valutato otto milioncini). Floccari ha mercato in Premier League, il ceco in Germania e in Italia. Il Genoa ci ha fatto un pensierino (niente scambio Kozak-Gilardino), il Livorno non s’è tirato indietro: «Kozak? Con Lotito si può sempre parlare, ho un ottimo rapporto», ha detto Aldo Spinelli, patron degli amaranto.
MATAVZ – Yilmaz, Bergessio e poi? Matri è nell’orbita Napoli, è associato alla Roma, non è facile arrivarci. Occhio a Tim Matavz, il lungagnone sloveno del Psv Eindhoven. E’ stato proposto a fine aprile, i contatti non si sono mai esauriti: «Se un giorno riceverò un’offerta da un club ancora più grande del Psv dirò di sì», ha dichiarato l’attaccante a skysports.com.
BERISHA – Portiere, rebus Berisha. Bizzarri spinge per partire (Genoa, Samp o Livorno), la Lazio vuole puntare sull’albanese. Berisha entro il 25 agosto otterrà il passaporto comunitario, il problema è un altro: il Chievo lo ritiene sotto contratto da gennaio. Il portiere sostiene di non aver firmato di suo pugno l’accordo che Campedelli e Sartori hanno depositato il 30 luglio con decorrenza dal 2014. Lotito è pronto a versare 300mila euro al Kalmar per acquistare il cartellino di Berisha, il Chievo in questo caso proverebbe a impugnare il contratto accusando il giocatore di averne firmati due. Una squalifica penalizzerebbe la Lazio.

 

Corriere dello Sport

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy