CDS – «Biglia va alla Lazio»

CDS – «Biglia va alla Lazio»

Arriva El Principito: «Il mio futuro è chiaro, me ne vado. E’ arrivata un’offerta concreta da parte di un club, ho un accordo con la direzione dell’Anderlecht, sanno cosa voglio, è tutto molto chiaro. Partirò appena saranno pagati cinque milioni» . El Principito è Lucas Biglia, ha detto addio all’Anderlecht,…

Arriva El Principito: «Il mio futuro è chiaro, me ne vado. E’ arrivata un’offerta concreta da parte di un club, ho un accordo con la direzione dell’Anderlecht, sanno cosa voglio, è tutto molto chiaro. Partirò appena saranno pagati cinque milioni» . El Principito è Lucas Biglia, ha detto addio all’Anderlecht, s’avvicina alla Lazio. Se ne va da capitano e da campione, ha segnato domenica allo Zulte Waregem (1-1), ha timbrato il tabellino nel turno decisivo del “Championship play-off” (i play-off del campionato belga). Biglia ha regalato il titolo numero 32 all’Anderlecht, a fine gara ha ufficializzato la partenza. «E’ arrivata un’offerta» , ha detto davanti a microfoni e telecamere. Biglia non ha svelato il nome del club che ha bussato alla sua porta. E’ la Lazio, c’è poco da indagare, l’ha fatto capire anche Herman Van Holsbeeck, è il diesse dell’Anderlecht: «Penso che il suo nuovo club sarà la Lazio» , ha confessato ai giornalisti locali, il suo pensiero è stato riportato sui portali principali.

LA SCELTA – Lotito è pronto a chiudere, aspettava il momento giusto per sferrare l’attacco decisivo, è arrivato. Biglia, come scritto nei giorni scorsi, ha concordato un prezzo d’uscita con l’Anderlecht, non è servito rinnovare il contratto (scadenza 2015) per convincere il club ad abbassare le pretese (all’inizio il cartellino era valutato 8 milioni di euro). Biglia costa cinque milioni, non serve trattare sul prezzo, è una cifra accessibile per la Lazio. E’ italo-argentino, può essere tesserato da comunitario. Ha origini fiorentine, l’Italia è nel suo destino, a gennaio fu vicino all’Inter. El Principito lascerà il Belgio, ha spiegato la sua decisione in tv, rinuncerà alla Champions, punta i Mondiali brasiliani: «In questa fase della carriera ho bisogno di fare un passo in avanti. Voglio conquistare un posto nell’Argentina per il Mondiale 2014, per riuscirci ho bisogno di un trasferimento. L’allenatore della Nazionale mi ha detto che devo giocare a un livello superiore ». Biglia domenica ha vissuto una notte speciale, ha fatto un bel regalo all’Anderlecht: «Non importa chi abbia segnato, la cosa importante è che tutto sia andato al meglio, sono felice perché la stagione è stata lunga ed estenuante. E’ stato un regalo d’addio, non voglio rimanere ».

 

SUAREZ E MBOKANI – L’Anderlecht perde i pezzi migliori. Biglia ha salutato tutti, partiranno anche altri giocatori. Tanti pilastri della squadra di John Van den Brom hanno annunciato la loro partenza, alcuni di loro interessano alla Lazio. Tra questi c’è Dieumerci Mbokani, l’attaccante congolese: «Me ne vado, l’ho già detto» , ha dichiarato alla stampa. Lo vogliono in Premier League, lo corteggia la Dinamo Kiev, Mbokani ha vinto la Scarpa d’oro (27 gol con l’Anderlecht): «Me ne vado dalla porta principale, l’allenatore si è congratulato per quanto ho fatto. Andrò a Kiev per visitare il posto, ma non nego che la mia priorità è l’Inghilterra, in secondo luogo l’Italia» . Mbokani è stato seguito dalla Lazio insieme a Matias Suarez, il bomber argentino. Lotito e Tare non hanno messo nel mirino solo Biglia, potrebbero puntare altri calciatori dell’Anderlecht. Piace il difensore centrale senegalese Cheikhou Kouyatè (ha passaporto belga). E’ nella stessa situazione di Biglia e Mbokani, ma è più giovane, potrebbe essere più paziente ed attendere l’offerta giusta prima di partire. L’Anderlecht smobilita, sono in partenza il difensore polacco Marcin Wasilewski, l’ala sinistra ucraina Sacha Yakovenko (lo vuole la Fiorentina) e l’attaccante Tom De Sutter (lo cerca il Bruges).

 

ANDERSON E MATRI – Biglia sarà il primo colpo della nuova Lazio, il secondo dovrebbe essere Felipe Anderson del Santos. Il brasiliano, a differenza di Biglia, domenica ha perso il titolo Paulista. Il Santos ha pareggiato col Corinthians (1-1), non ha ribaltato il risultato dell’andata (2-1). Neymar ha dato l’addio al club, Anderson pensa ai saluti. Il tecnico del Peixe, Muricy Ramalho, ha parlato del futuro: «Il possibile addio di Anderson? Può succedere quando in rosa si hanno buoni giocatori, non so quali andranno via, ma sicuramente arriveranno diverse offerte» . Non solo centrocampisti, si cercano anche attaccanti in casa Lazio. Sono balzati in pole Matri della Juventus e Jonas del Valencia, seguono a ruota Bacca (Bruges), Suarez (Anderlecht) e Matavz (Psv Eindhoven), più staccato Eder (Braga). Il mercato dipenderà dal raggiungimento dell’obiettivo europeo, l’ha detto ieri Lotito. Alcune strategie sono state fissate, altre sono legate alla Coppa Italia.

 

Corriere dello Sport

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy