CDS – Bizzarri al Genoa, ma via anche Kozak ed Alfaro

CDS – Bizzarri al Genoa, ma via anche Kozak ed Alfaro

Vertice con il Genoa. Preziosi deve formalizzare l’acquisto di Francelino Matuzalem (riscatto fissato a 1,5 milioni di euro) e lancerà l’assalto ad Albano Bizzarri. Serve un portiere affidabile da mettere accanto a Perin. Lotito ci ha scherzato sopra: «Non so nulla. Ma con Preziosi c’è un bel conto aperto, lo…

Vertice con il Genoa. Preziosi deve formalizzare l’acquisto di Francelino Matuzalem (riscatto fissato a 1,5 milioni di euro) e lancerà l’assalto ad Albano Bizzarri. Serve un portiere affidabile da mettere accanto a Perin. Lotito ci ha scherzato sopra: «Non so nulla. Ma con Preziosi c’è un bel conto aperto, lo salderà con questa trattativa…» . Per l’argentino, a cui è stato promesso un biennale, è la soluzione preferita. Ha preso tempo con il Chievo, che era piombato a Roma una settimana fa per parlare con Lotito, perché aspettava il Genoa e (in subordine) il Torino. Cerca un posto da titolare. Siamo alla stretta finale. La Lazio cederà Bizzarri solo quando avrà la certezza di poter tesserare Etrit Berisha. Il ds Tare ha scelto già da diverso tempo il successore dell’argentino, lo segue da almeno sei mesi, è pronto a scommettere sul suo futuro. Si tratta dell’albanese del Kalmar, appena promosso dal ct De Biasi titolare in nazionale al posto di Ujkani, guarda caso l’altro nome spuntato per il ruolo di vice Marchetti. Non c’è mai stata corsa. La società biancoceleste ha scelto Berisha, ma deve aspettare che ritiri il passaporto svedese, altrimenti non potrà metterlo sotto contratto. Questione di giorni. Le due caselle per gli extracomunitari sono state occupate da Felipe Anderson e da Perea, il cui posto verrà liberato attraverso la cessione del nigeriano Emmanuel Sani (rientrato dal prestito alla Salernitana). Etrit Berisha promette di diventare un altro colpo della Lazio. Ha 24 anni e il contratto in scadenza il 31 dicembre. Si libera per pochi soldi e ha grosse prospettive di carriera. E’ un portiere rigorista, mancino di piede. Sta giocando nel campionato svedese e sabato ha firmato il pareggio a dieci minuti dalla fine dal dischetto (2-2 con il Brommapojkarna) completando la rimonta di due gol. La Lazio procederà con calma. Lo aspetta e potrebbe dare il via libera per la cessione di Bizzarri dopo la finale di Supercoppa del 18 agosto.

SCULLI – In attesa di piazzare l’ultimo colpo in attacco, Lotito lavora sul mercato in uscita. Sebastiani è in pressing per Sculli, sotto contratto con la Lazio sino al 2015. Ha uno stipendio elevatissimo per la serie B (1,2 milioni di euro) e il Pescara vorrebbe inserire una contropartita tecnica nell’operazione. Ci aveva provato un mese fa con Vukusic, centravanti croato. Nei giorni scorsi è stato proposto Marco Capuano in prestito con diritto di riscatto. La Lazio ha chiuso in entrata per la difesa (con l’acquisto di Elez può disporre di sette centrali) e sul mancino abruzzese, classe ‘91, ci sono anche Genoa e Monaco. Difficile che si sblocchi. ATTACCO – In uscita, a parte Alfaro e Stankevicius, c’è soprattutto Libor Kozak. In Premier ci sono stati dei sondaggi di Hull City, Norwich e Sunderland. Si guarda anche verso la Bundesliga: Wolfsburg, Bayer Leverkusen, Amburgo e Schalke 04 (se partisse Huntelaar) sono le squadre che cercano un centravanti e hanno la disponibilità per accontentare Lotito, che chiede 8 milioni per cedere il ceco. Il ds Tare, già qualche giorno fa, aveva negato l’interesse per Ciprian Marica, attaccante romeno che si è svincolato dallo Schalke 04. Davanti restano in prima fila Matavz (Psv) e il portoghese Eder (Sporting Braga), ma di sicuro verrà fuori una sorpresa. (f.p.)

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy