CDS – Bizzarri verso il Chievo, arriva subito Berisha

CDS – Bizzarri verso il Chievo, arriva subito Berisha

ROMA – Incontro tra Lotito e Campedelli. E’ avvenuto ieri a Roma e così ha preso avvio una trattativa sinora tenuta sotto traccia. Sorpasso sul Genoa. Albano Bizzarri, portiere argentino, è vicinissimo al Chievo, che gli ha promesso un contratto biennale e un posto da titolare. Il vice di Marchetti…

ROMA – Incontro tra Lotito e Campedelli. E’ avvenuto ieri a Roma e così ha preso avvio una trattativa sinora tenuta sotto traccia. Sorpasso sul Genoa. Albano Bizzarri, portiere argentino, è vicinissimo al Chievo, che gli ha promesso un contratto biennale e un posto da titolare. Il vice di Marchetti ha voglia di tornare a giocare, cerca garanzie su un impiego che il Genoa in partenza non potrebbe dargli (sarebbe sullo stesso piano di Mattia Perin, rientrato dal prestito al Pescara), così potrebbe privilegiare la soluzione veneta. Anche il Torino si era informato. Campedelli sta bruciando la concorrenza e si è presentato all’incontro con Lotito spinto dall’idea di chiudere. Si vedrà. La Lazio, che non aveva intenzione di ritoccare il reparto e si sentiva coperta tra i pali, cercherà di accontentare l’argentino. Il ds Tare si è già assicurato il sostituto: si tratta di Etrit Berisha, 24 anni, portiere della nazionale albanese, appena promosso dal ct De Biasi al posto di Ujkani (di proprietà del Palermo) e nelle ultime quattro stagioni cresciuto in Svezia con il Kalmar. Berisha è in scadenza alla fine di dicembre 2013 e si può liberare.

Ha già detto sì alla Lazio, dove raggiungerà Lorik Cana, capitano della nazionale, e Thomas Strakosha, altro portiere albanese, terzo di Marchetti nella prossima stagione. Berisha è in attesa del passaporto per poter essere tesserato da comunitario, già in queste ore dovrebbe arrivare il via libera. Così ha garantito alla Lazio e questo spiega l’accelerazione per Bizzarri. L’argentino, dunque, prende la strada di Verona, sponda Chievo. E Berisha si appresta a diventare il vice di Marchetti, settimo acquisto in entrata dell’estate di Lotito senza contare il riscatto della comproprietà di Candreva.

CECO – E’ possibile che nell’incontro di ieri Campedelli abbia portato l’assalto anche a Libor Kozak, antico obiettivo, mai passato di moda. Il centravanti ceco, che ha bisogno di giocare con continuità e alla Lazio non trova spazio, è in vendita. Lotito valuta 8 milioni di euro il suo cartellino, ma in assenza di offerte allettanti dall’estero potrebbe prendere in esame la proposta di un club alleato. Il Chievo cerca un centravanti, la Lazio ha necessità di sfoltire l’organico nel reparto avanzato prima di chiudere l’ultimo colpo, regalando a Petkovic il ritocco da affiancare a Klose e Floccari, che è in scadenza 2014 e potrebbe prolungare il contratto. Lunedì sera, dopo l’allenamento, c’è stato un lungo colloquio nel ritiro di Auronzo di Cadore tra il ds Tare e Kozak, sempre più vicino alla partenza. Al ceco si era interessata anche l’Udinese e potrebbe essere impiegato come pedina di scambio in un eventuale operazione di riscatto a titolo definitivo di Candreva.

MATAVZ – Se esce un attaccante, ne arriva un altro. Lotito l’ha promesso a Petkovic nel vertice di lunedì sera ad Auronzo. E si tratta solo di capire quale può essere l’obiettivo in caldo della Lazio. Chissà che non rispunti il francese Cyril Thereau, 30 anni, scadenza 2014, 11 gol nell’ultimo campionato con il Chievo. Piace molto al ds Tare, che però sarebbe orientato a prendere un attaccante giovane o che non abbia superato i 26 anni. Questo è lo stesso motivo per cui la Lazio non ha preso in considerazione la candidatura di Alberto Gilardino, proposto a più riprese da Preziosi, e perché restano tiepide le soluzioni legate ad Alessandro Matri e Fabio Quagliarella, in uscita dalla Juventus. Tutti aspettano i saldi di fine agosto. E’ possibile che la Lazio acceleri. Era stata vicinissima a catturare Manolo Gabbiadini, poi finito alla Sampdoria, con l’intenzione di spendere 9 milioni. Un nome affascinante, un’idea per Tare che lo aveva inseguito due anni fa, potrebbe essere Fabio Borini, ma è durissima strapparlo al Liverpool. Da scartare l’idea del romeno Ciprian Marica, che si è appena svincolato dallo Schalke 04. In cima alla lista esiste e resiste Tim Matavz, lo sloveno del Psv Eindhoven. Questo sì, sarebbe un altro bel rinforzo.

Corriere dello Sport

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy