CDS – C’è la coppa, la Lazio cambia tutto

CDS – C’è la coppa, la Lazio cambia tutto

ROMA – Avanti gli altri, si facciano valere. Una nuova Lazio, formato Europa. Fuori Marchetti e Ederson (infortunati), Konko e Klose a riposo, Gonzalez in bilico, Lulic è acciaccato, in tanti sperano nella chiamata. Petkovic pensa a 4-5 cambi per il match di domani contro il Panathinaikos, ma nasconde le…

ROMA – Avanti gli altri, si facciano valere. Una nuova Lazio, formato Europa. Fuori Marchetti e Ederson (infortunati), Konko e Klose a riposo, Gonzalez in bilico, Lulic è acciaccato, in tanti sperano nella chiamata. Petkovic pensa a 4-5 cambi per il match di domani contro il Panathinaikos, ma nasconde le mosse. Ci sono poche tracce da seguire: Scaloni, Ciani, Cavanda, Cana o Onazi e Floccari attendono notizie, spingono per giocare, chiedono fiducia. Sarà unaltra Lazio, da qui a Natale si giocherà 15 volte, cè bisogno di ricorrere al turnover, va responsabilizzato tutto il gruppo. IL 4-1-4-1 – Ci sono due ipotesi di formazione e non vanno escluse sorprese. Petkovic ieri ha provato la difesa a quattro schierando Scaloni al posto di Konko, Biava (è in ballottaggio con Dias), Ciani e Cavanda, il modulo a 4?? non dovrebbe cambiare. Ciani ripartirà dal primo minuto e le fasce saranno cambiate: Konko soffre gli impegni multipli, Lulic è acciaccato e dolorante (botta allanca). I rebus sannidano a centrocampo: Ledesma dovrebbe giocare, nel 4-1-4-1 davanti a lui potrebbero piazzarsi Candreva e Mauri (esterni). Se Gonzalez riposerà spazio a Cana (oppure Onazi) accanto a Hernanes. Floccari è in pole su Kozak e Zarate per il ruolo di centravanti, ha giocato contro il Maribor e sè guadagnato il ruolo di vice Klose. Miro potrebbe restare a Roma per rigenerarsi, non sè mai fermato, ha giocato anche con la Germania, ha bisogno di rifiatare per arrivare carico a Firenze (di fila si giocherà contro Torino e Catania). IL 4-4-2 – Petkovic convocherà Radu (risparmiato col Milan), ma è presto per gettarlo subito nella mischia, lo farà partire dalla panchina, non gioca una gara ufficiale da 6 mesi. Il rientro del romeno tenta il tecnico bosniaco-croato, con lui si può allestire la difesa a 3?? sposando il 3-5-2 (è il famoso piano B annunciato dallallenatore nei giorni scorsi). Il 4-1-4-1 è il modulo di riferimento, il 4-4-2 sembra essere lopzione principale come alternativa. Non è da escludere una Lazio con Ledesma ed Hernanes centrali di centrocampo, Candreva e Mauri sulle fasce. Qui viene il bello, la presenza di due punte in attacco potrebbe richiamare in causa Mauro Zarate, luomo più discusso degli ultimi tempi. E al centro di vari casi, fa parlare di sè, Petkovic lha escluso a Pescara, lha riportato in panchina col Milan, chissà che non decida di rilanciarlo ad Atene accanto a Floccari. Difficile crederlo, ma nel calcio nulla è impossibile. Aspetta una chiamata anche Kozak dopo essere finito nuovamente ai margini. Una coppia con Floccari? Il bomber calabrese è molto duttile, sa occupare più ruoli, sa adattarsi, sa giocare accanto ad altri attaccanti. E una soluzione stravagante, una soluzione in più.

IL PROGRAMMA – La Lazio sè allenata ieri mattina a Formello, la seduta di lavoro è iniziata con 30 di ritardo, sono state scattate le foto con la divisa ufficiale Boggi. La partenza per Atene è prevista stamane alle 10 in charter, il rientro in Italia avverrà domani notte. La seduta di rifinitura sarà svolta oggi pomeriggio allo stadio Spyros Louis), il via ai lavori è previsto alle 18 locali (le 17 italiane); la conferenza stampa di Petkovic è in programma alle 17.15 (16.15 in Italia). Lallenamento sarà effettuato a porte chiuse, come sempre, solo i media potranno assistere ai primi 15.

GLI ALTRI – Marchetti è out e Carrizo è fuori lista Uefa, i tre portieri saranno Bizzarri, Scarfagna (Primavera) e Guerrieri (Allievi Nazionali). Non saranno convocati Rocchi, Brocchi, Diakitè, Zauri e Stankevicius (inutilizzabili in Europa), si ritroveranno stamane a Formello per allenarsi, insieme a loro potrebbe esserci anche Klose. Ieri ha svolto lavoro differenziato, sta bene, ha solo bisogno di un po di riposo. Miro vorrebbe giocare sempre, non è possibile.

Fonte: Il Corriere dello Sport

Rob.Ma. – Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy