CDS – Derby, cambia il calendario?

CDS – Derby, cambia il calendario?

E’ un rompicapo, bravo chi lo risolve. A che ora si giocherà il derby d’andata? Fosse solo questo il dilemma… A che ora e quando si giocherà il derby? La domanda è doppia. Il calendario calcistico di settembre è strizzato, compresso, frullato: ad oggi il derby (4ª giornata) è fissato…

E’ un rompicapo, bravo chi lo risolve. A che ora si giocherà il derby d’andata? Fosse solo questo il dilemma… A che ora e quando si giocherà il derby? La domanda è doppia. Il calendario calcistico di settembre è strizzato, compresso, frullato: ad oggi il derby (4ª giornata) è fissato per domenica 22 settembre, cadrà nel bel mezzo del turno di Europa League (Lazio all’esordio giovedì 19 settembre) e del primo turno infrasettimanale di campionato (mercoledì 25 settembre ore 20,45). Il rompicapo andrà risolto, ma prima di mettere mano all’agenda c’è da attendere il sorteggio Uefa del 30 agosto. La Lazio non sa ancora se disputerà la prima giornata della fase a gruppi in casa o in trasferta: in caso di impegno esterno chiederebbe lo slittamento del derby a lunedì 23 settembre (lo imporrebbero fatiche, viaggio e rientro notturno). Ma non è così facile e automatico modificare il programma, due giorni dopo (mercoledì 25 settembre) la serie A tornerà in campo di sera per disputare il 5º turno. Il calendario, quella notte, ha in programma le sfide Lazio-Catania e Sampdoria-Roma. Una giornata muoverebbe l’altra: giocando il derby di lunedì sarebbe scontato pronosticare lo slittamento a giovedì 26 settembre delle due partite (difficile credere che vengano spostate in date lontane). Non è tutto, andrebbe adeguata la 6ª giornata di serie A (domenica 29 settembre): gli anticipi e i posticipi sono da decidere, andranno programmati mettendo in conto il secondo impegno europeo della Lazio (giovedì 3 ottobre, seconda giornata della fase a gironi). E’ o non è un rompicapo?

LE MOSSE – La Lazio è in fase di attesa, non ha preso decisioni ufficiali, non può ancora farlo, tutto è legato all’esito del sorteggio Uefa. In società qualche previsione è stata fatta perché prevenire è meglio che curare. L’impegno europeo è una benedizione calcistica, ma è anche una faticaccia da affrontare. La stagione laziale è partita a razzo, è iniziata il 18 agosto con l’impegno in Supercoppa Italiana, proseguirà a doppia velocità. Campionato ed Europa League, da domenica prossima sino al 6 ottobre i biancocelesti affronteranno due impegni internazionali e sette di campionato (Udinese, Juve, Chievo, Roma, Catania, Sassuolo e Fiorentina). La Lazio entrerà in un frullatore, l’ha già fatto l’anno scorso, ma aveva risorse ridotte e uscì con le ossa rotte pur resistendo agli urti. Petkovic, in attesa d’abbracciare un altro bomber, spera di recuperare Felipe Anderson (pronto a metà settembre) per avere a disposizione una pedina in più.

LE REAZIONI – Vlado, nel giorno della pubblicazione dei calendari, si espresse così: «E’ interessante la prima giornata, meglio trovarla subito l’Udinese, ci ha creato tanti fastidi negli ultimi anni quando stava finendo il campionato. Poi troveremo la Juventus e sarà la rivincita della Supercoppa. Mi piace questo avvio, avremo subito la possibilità di capire com’è la Lazio e dove dovremo migliorare» . L’idea di trovare la Roma tre giorni dopo il debutto in Europa League non spaventò il tecnico, rispose serenamente alla domanda: «Ormai siamo abituati e poi quest’anno avremo una rosa buona, più ampia rispetto alla passata stagione, potremo ruotare i giocatori» . Sia una stagione lunga, è questo l’augurio. La prospettiva, considerando l’accesso alle fasi successive europee, è chiara. La Lazio, se tutto andrà per il meglio, potrebbe disputare 55-60 gare stagionali (nel conto va compresa anche la Coppa Italia). E’ vero, è presto per fare previsioni ottimistiche o pessimistiche, prima c’è da risolvere il rompicapo-campionato. E poi ci sarà da tuffarsi nel frullatore, sperando di uscirne vivi. 

 

Corriere dello Sport
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy