CDS – Ederson choc stagione finita

CDS – Ederson choc stagione finita

CORRIERE DELLO SPORT ROMA – Stagione finita per Ederson. Si ferma e dovrà essere sottoposto ad un intervento chirurgico. «Grave lesione mio-tendinea ai flessori della coscia destra» precisa il comunicato diffuso in serata. L’infortunio riportato domenica al Friuli di Udine costringerà Honorato a uno stop di almeno sei mesi. E’…

CORRIERE DELLO SPORT

ROMA – Stagione finita per Ederson. Si ferma e dovrà essere sottoposto ad un intervento chirurgico. «Grave lesione mio-tendinea ai flessori della coscia destra» precisa il comunicato diffuso in serata. L’infortunio riportato domenica al Friuli di Udine costringerà Honorato a uno stop di almeno sei mesi. E’ una bruttissima notizia per il centrocampista brasiliano e per la Lazio di Reja, che nei suoi primi giorni di lavoro ne aveva apprezzato il talento e lo stava rimotivando, restituendogli spazio e considerazione. Sorrideva il brasiliano, perché stava vedendo la luce in fondo al tunnel dopo numerosi e frequenti infortuni muscolari che ne avevano limitato il rendimento nella prima stagione con la maglia biancoceleste. La scorsa estate si era preparato bene in Brasile, lavorando anche sulla sabbia, e sino a domenica non si era più fermato. Ma con Petkovic non era mai scoccato il feeling. Ci credeva e stava cominciando a imporsi con Reja. Il destino lo aspettava al varco. Uno scatto e l’appuntamento mancato sul cross di Candreva a cinque minuti dalla fine. Ha avvertito una fitta e un dolore lancinante alla parte posteriore della coscia destra. E’ stato costretto a uscire in barella. E’ rientrato a Roma con le stampelle e l’esito degli accertamenti eseguiti alla Paideia non è stato confortante. Si parla di «distacco» della parte tendinea dei flessori. Il medico sociale Roberto Bianchini, dando la notizia attraverso Lazio Style Radio, ha parlato di «disinserzione»dei tendini della coscia destra.

PRECEDENTE – E’ un infortunio grave, il peggiore di quelli capitati da quando gioca alla Lazio. Lo stesso tipo di incidente subito nell’agosto 2010, quando giocava nel Lione. All’epoca Ederson si strappò alla coscia sinistra, questa volta è toccato alla destra. «E’ una lesione di interesse chirurgico, come era successo per l’altra gamba, dovrà essere operato. Il ragazzo ha espresso la volontà di essere sottoposto all’intervento dallo stesso specialista a Lione che lo aveva operato nel 2010. Siamo già in contatto. Sarà uno stop lungo, si parla di cinque o sei mesi» ha spiegato Bianchini, tratteggiando in parte il percorso di riabilitazione che attenderà Ederson: gesso per un mese, tutore, lavoro in piscina, fisioterapia e un riavvicinamento graduale al campo.

 

OTTO MESI – I siti specializzati aiutano a ripercorrere le tappe del passato. Ederson nel 2010 fece in tempo a giocare alla prima giornata del campionato francese (7 agosto, Lione-Monaco 0-0) e rientrò a quasi otto mesi di distanza dall’infortunio (3 aprile 2011, Nizza-Lione 2-2) totalizzando, alla fine della Ligue 1, 8 presenze e 1 gol. Da quella stagione, dicono i numeri, non è più riuscito ad avere una stabilità di condizione fisica e ha sofferto moltissimo: 15 presenze e 2 gol nel campionato 2011/12 con il Lione, 15 presenze e 1 gol con la Lazio nella serie A del 2012/13, altre 15 e 1 rete (al Catania) in questo campionato.

 

ABBRACCI – Ora dovrà ricominciare da zero e affrontare la salita più dura di una carriera spezzata dagli infortuni, perché il talento sarebbe da vero campione. Ederson, che ha compiuto 28 anni il 13 gennaio, ha firmato un contratto quinquennale con la Lazio e in scadenza il 30 giugno 2017. Lotito, che lo aveva trattato nel 2007 ai tempi del Nizza, lo voleva fortemente. Tutta la squadra gli si è stretta intorno. E’ un bravissimo ragazzo, amato davvero all’interno dello spogliatoio. Ederson ieri si trovava ancora al centro sportivo di Formello dove è riapparso eseguiti gli esami clinici. I suoi compagni e lo staff lo hanno abbracciato. Ede si è commosso. Lo hanno confortato anche i più giovani, come Keita Balde Diao, che spesso si è sentito protetto e ha ricevuto i consigli del fantasista brasiliano. «Tornerai più forte di prima, sei il migliore» ha twittato il numero 14 della Lazio. Il brasiliano volerà a Lione per essere operato nei prossimi giorni. Con una promessa: guarire, uscire dall’incubo e tornare davvero la stella diventata campione del mondo nel 2003 con il Brasile Under 17.
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy