CDS – Edy e Gasperini, quella salvezza insieme a Pescara

CDS – Edy e Gasperini, quella salvezza insieme a Pescara

CORRIERE DELLO SPORT Una stima reciproca che va oltre il tradizionale rapporto tra due colleghi. Gian Piero Gasperini ed Edy Reja si conoscono alla perfezione, innanzitutto sotto il profilo umano e, in seconda battuta, a livello tattico. Tutto iniziò a Pescara, nella stagione 1989-90, quando l’attuale tecnico rossoblù fece il…

di redazionecittaceleste

CORRIERE DELLO SPORT

Una stima reciproca che va oltre il tradizionale rapporto tra due colleghi. Gian Piero Gasperini ed Edy Reja si conoscono alla perfezione, innanzitutto sotto il profilo umano e, in seconda battuta, a livello tattico. Tutto iniziò a Pescara, nella stagione 1989-90, quando l’attuale tecnico rossoblù fece il nome di Reja come successore di Ilario Castagner. La società lo ascoltò, come è consuetudine fare con i giocatori più rappresentativi in organico, e affidò la panchina abruzzese proprio al goriziano. Gasperini, che arrivava da un periodo non troppo felice, trovò in Reja un suo grande estimatore, al punto da affidargli immediatamente la fascia da capitano e investirlo di grandi responsabilità. Alla fine della stagione, il Pescara centrò l’obiettivo stagionale, ovvero la permanenza in serie B, per la reciproca soddisfazione dei due attuali mister.

 

CONTA IL PRESENTE – Scambi di convenevoli a parte, Gasperini e Reja daranno vita questa sera a una partita che si preannuncia aperta e ricca di motivi di interesse. Tra cause di forza maggiore e esigenze di turnover, il genoano è intenzionato a schierare una formazione quasi sperimentale. Ma tutto ruota attorno alle condizioni di Nicolas Burdisso, a forte rischio per la sfida del “Ferraris”. Nel caso dovesse recuperare, sarà lui a guidare il pacchetto arretrato, composto anche da capitan Portanova e Marchese. Nell’eventualità peggiore, invece, per il Genoa si prospetta un cambio di modulo, considerando la contemporanea assenza di De Maio per squalifica e Antonini per infortunio. Difficile che Gasperini getti subito nella mischia Gamberini, appena rientrato dopo un lungo stop. Marchese e Portanova comporrebbero la coppia centrale, con Motta e De Ceglie a supporto. Pochi dubbi a centrocampo: Bertolacci rileverà Matuzalem, Sturaro tornerà protagonista dopo il turno di squalifica a scapito di Isaac Cofie, mentre Antonelli e Motta presidieranno le corsie laterali. In attacco, Gilardino godrà dell’apporto di Sculli e, probabilmente, di Centurion. Il tecnico del Grifone spende parole di apprezzamento per la Lazio: «Con Reja gli avversari hanno ripreso una classifica consona al livello, stanno rincorrendo un posto per l’Europa e hanno qualità di primo piano. Dovremo stare attenti, in particolare, alle ripartenze e agli elementi in grado di inserirsi, supportati da doti balistiche non comuni. Le due squadre lotteranno per vincere, credo possa venire fuori un incontro spettacolare».

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy