CDS – Floccari prenota la prima da..

CDS – Floccari prenota la prima da..

C’era andato vicino in diverse occasioni, aveva accarezzato la gioia senza però mai poterla afferrare. A campionato era ancora a secco. E così, quando domenica scorsa contro l’Atalanta la palla è finita in rete, non poteva certo essere una contestazione per un tocco di mano (volontario o involontario?) a rovinare…

C’era andato vicino in diverse occasioni, aveva accarezzato la gioia senza però mai poterla afferrare. A campionato era ancora a secco. E così, quando domenica scorsa contro l’Atalanta la palla è finita in rete, non poteva certo essere una contestazione per un tocco di mano (volontario o involontario?) a rovinare la festa. Sergio Floccari, dopo aver segnato in Europa League e in Coppa Italia (ha realizzato dagli undici metri nella coda della partita con il Siena agli ottavi di finale di Coppa Italia) si è sbloccato anche in campionato e adesso non vuole più fermarsi. La rincorsa del bomber è stata lunga, parte da lontano, e la Lazio si augura a questo punto che le conseguenze positive siano commisurate.

CALCIATORE ESEMPLARE – Senza il gol – si sa – l’attaccante rischia di restare un frutto incompiuto. La rete che ha sbloccato la gara contro i bergamaschi diventa dunque di cruciale importanza per il prosieguo della stagione. La possibilità per la Lazio di poter contare su un attaccante in un grande stato di forma, nel momento decisivo, rappresenta certamente una delle note più positive per Petkovic. E non solo come valida alternativa a Klose. Floccari si sta proponendo infatti sempre più come spalla ideale per il bomber tedesco. Le sue qualità di suggeritore per i compagni di reparto e per i centrocampisti che si inseriscono sono note. Però, dopo la buonissima partita disputata contro il Catania, lo stesso Floccari aveva ammesso a mezza bocca che ritrovare confidenza con la rete in campionato sarebbe stato davvero importante. Detto fatto: se alle sue naturali doti di corsa, generosità e giocate a favore dei compagni, iniziano ad accompagnarsi anche i gol allora davvero si aprono prospettive interessanti per lo scacchiere biancoceleste. Lotito lo ha lodato pubblicamente. Secondo il presidente infatti Floccari rappresenta il calciatore laziale ideale: senso del sacrificio nei confronti della squadra, un ragionare con il “noi” che sembra essere il vero segreto della Lazio di questa stagione.

LE IPOTESI – Sarà la Lazio ad aprire la ventunesima giornata di campionato, in anticipo sabato alle 18. Poche ore d’anticipo sull’impegno casalingo della Juve contro l’Udinese. L’ultima volta che i biancocelesti giocarono in anticipo sui bianconeri – contro il Cagliari in occasione dell’ultima gara del girone d’andata – l’effetto fu più che positivo. La Lazio piego i rossoblù e il giorno dopo la Juve incappò nello scivolone contro la Samp di Delio Rossi. Far sentire il fiato sul collo alla prima della classe nel momento in cui sta attraversando un periodo di difficoltà può risultare decisivo. Anche per questo la formazione che scenderà al Barbera dovrà spingere subito sull’acceleratore. Petkovic dunque si interroga sulle carte da giocare, con la speranza di dare ulteriori motivi a Zamparini per sollevare dall’incarico Gasperini. Per strani scherzi del destino infatti un’eventuale vittoria della Lazio potrebbe aprire le porte della panchina rosa all’ex tecnico biancoceleste Reja. La Lazio potrebbe presentarsi con il modulo 3-5-2: in questo caso l’indiziato numero uno per fare la spalla a Klose sarebbe proprio Floccari. A maggior ragione se il tedesco che lamenta un affaticamento alla coscia sinistra, dovesse dare forfait per la punta calabrese sarebbe la prima partita da titolare in campionato. Mai dal primo minuto, ha giocato finora solo scampoli di partita: contro l’Atalanta, per lasciare il segno, gli sono bastati quarantacinque minuti.

AUMENTARE IL BOTTINO – Quando la Lazio ha deciso di puntare su Floccari dal primo minuto in cambio ne ha sempre ricevuto gol: tre in Europa League (uno contro il Panathinaikos e due contro il Maribor); uno – seppure ai rigori – in Coppa Italia. Se i numeri hanno un peso, la tradizione positiva potrebbe convincere Petkovic a puntare su di lui per la trasferta siciliana.

Fonte: Corriere dello Sport

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy