CDS – Il primo gol è dei tifosi..

CDS – Il primo gol è dei tifosi..

Sognando la Champions, rinfrescando i ricordi, onorando lo storico gemellaggio, riempiendo l’Olimpico, aspettando Lazio-Inter. Tifosi in marcia, l’anticipo di lusso s’avvicina. Tutti in campo sabato sera, tutti all’assalto dei biglietti da giorni. Sono oltre 13 mila i tagliandi venduti, 3 mila sono stati staccati solo ieri. Saranno più di quarantamila…

Sognando la Champions, rinfrescando i ricordi, onorando lo storico gemellaggio, riempiendo l’Olimpico, aspettando Lazio-Inter. Tifosi in marcia, l’anticipo di lusso s’avvicina. Tutti in campo sabato sera, tutti all’assalto dei biglietti da giorni. Sono oltre 13 mila i tagliandi venduti, 3 mila sono stati staccati solo ieri. Saranno più di quarantamila gli spettatori, si tratta delle prime previsioni, il dato potrebbe lievitare. L’attesa è forte, la febbre è già alta, il virus sta contagiando due popoli interi. Lazio e Inter, biancocelesti e nerazzurri, quante storie si potrebbero raccontare. Il gemellaggio esiste da decenni, ha colorato le sfide moderne, infiammerà il big match di sabato sera. Tredicimila tagliandi polverizzati in pochissimi giorni, ne restano tanti altri a disposizione.

LA STORIA – Lazio e Inter, rieccovi. Impossibile non ricordare quel 5 maggio 2002, l’Olimpico ospitò 70.000 persone, il match passò alla storia per le lacrime di Ronaldo, per lo scudetto perso dai nerazzurri. Lazio-Inter sarà sempre la partita di Sandri, l’11 novembre 2007 si sarebbe dovuta giocare a Milano, ma venne rinviata al 5 dicembre per la morte di Gabbo, quel giorno le tifoserie si strinsero ancora di più. Altro capitolo, risale al 2 maggio 2010, allo striscione apparso in Curva Nord: «Oh nooo…» , l’Olimpico laziale tifò Mourinho, quel giorno la Roma avrebbe potuto sfruttare uno stop dei nerazzurri per avvicinarsi allo scudetto. Vinse l’Inter in un Olimpico che fu “felice” di perdere, nacquero polemiche.

L’ATTESA – Lazio e Inter, si ricomincia. L’assalto ai biglietti è appena partito, proseguirà sino a sabato. I tifosi laziali ricordino le istruzioni: come in ogni big match non valgono le tessere “Cucciolone”, ai possessori di questi abbonamenti è data la facoltà di acquistare, in prelazione sulle stesso posto, un tagliando al costo di 1 euro. L’operazione scadrà oggi, per sfruttarla c’è tempo sino alle 18,30, basta recarsi presso tutti i punti Lazio Style 1900 e Lottomatica. La vendita dei posti “Cucciolone” non confermati partirà domani alle 10. Ecco i prezzi dei biglietti: Tribuna d’Onore Centrale 150 euro, Monte Mario 90 euro (60 euro ridotto), Tevere Top 60 euro (40), Tevere 45 euro (30), altri settori 20 euro, è stata aperta pure la Curva Sud. Nonostante il gemellaggio è vietata la vendita ai residenti della Regione Lombardia ad eccezione dei possessori della tessera del tifoso. Si prevede comunque un grande afflusso di supporter nerazzurri, saranno in migliaia.

IL SIENA – Dall’Inter al Siena, dal campionato alla Coppa Italia. Sabato si giocherà sognando la Champions, mercoledì alle 15 all’Olimpico arriverà il Siena, i biancocelesti saranno impegnati negli Ottavi di finale della Tim Cup. La Lazio ha proposto prezzi bassissimi per popolare lo stadio. Sono state promosse due offerte, la prima è valida per tutti: in Curva Nord (la Sud resterà chiusa) i biglietti saranno acquistabili al prezzo di 5 euro. La seconda offerta è valida per gli abbonati al campionato in corso: pagando 5 euro potranno accomodarsi anche in Monte Mario e in Tevere. I prezzi di questi ultimi settori per i non abbonati sono i seguenti: Monte Mario 20 euro, Tevere 10 euro. La Tribuna d’Onore centrale sarà accessibile pagando 50 euro.

Fonte: Il Corriere dello Sport – Daniele Rindone

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy