CDS – Il Profeta vede lontano

CDS – Il Profeta vede lontano

La magia sotto la maglia: «Ogni capriola una profezia» , c’era scritto questo. La seconda maglia di Hernanes era un manifesto, l’ha indossata sotto quella d’ordinanza ieri all’Olimpico, l’hanno vista in pochi a fine primo tempo. L’ha ricevuta in regalo da alcuni tifosi, è nata così l’idea di indossarla contro…

La magia sotto la maglia: «Ogni capriola una profezia» , c’era scritto questo. La seconda maglia di Hernanes era un manifesto, l’ha indossata sotto quella d’ordinanza ieri all’Olimpico, l’hanno vista in pochi a fine primo tempo. L’ha ricevuta in regalo da alcuni tifosi, è nata così l’idea di indossarla contro il Bologna. Ogni gol una capriola, ogni capriola una profezia, la prodezza di Hernanes ha impreziosito la collezione dei gol. Ed è stata festa: «
Il tiro? Volevo mettere a giro il pallone, non così alto, ma ha fatto in tempo a scendere» 
. E’ scesa dolcemente la sfera, per quanto fosse esplosivo quel tiro. Ha fatto carambola con la traversa, ha bucato la porta. E’ magica la maglia di Hernanes, sono magici i suoi piedini. E’ un mago il Profeta, poeta del calcio: «Il gol è sempre la magia del calcio, ma il mio compito è far segnare e impostare l’azione, però ho il tiro e ogni tanto posso provarci. Mi fa piacere, ho fatto un bel gol» . Non smetta mai di provarci, il suo tiro lo conosciamo, è imprendibile da ogni distanza.

NEDVED – Klose scatenato, Hernanes ritrovato, così la Lazio ha trasformato la fame arretrata in appetiti pantagruelici. Dieci reti in campionato, il Profeta ci sta riprovando. Hernanes ripunta Nedved, il centrocampista più prolifico della storia biancoceleste, fissò il record a 11 reti. Il Profeta l’ha eguagliato due anni fa, ha tre partite per superarlo. Klose e Hernanes al tiro e al gol, così si vince, è matematico: «Dobbiamo pensare che sia una risposta per noi stessi, troveremo un po’ di serenità e di tranquillità per andare a Milano e fare una buona prestazione, cercando di dare tutto» . E’ stata una passeggiata di salute, o quasi…: «Non è mai facile vincere se la gara non la affronti con la mentalità giusta, con voglia di vincere. Avevamo bisogno di una vittoria in grande stile, siamo soddisfatti, dobbiamo continuare così, dando tutto nel finale» . Il 4-4-2 ha funzionato, si sono trovati bene tutti. Hernanes ha fatto il regista con Ledesma, vuole giocare così: «Mi sono trovato bene bene. Il mio ruolo è questo, giocare a 2 o a 3 non mi interessa. Quando la squadra gioca così, quando tutti corrono come ha fatto Lulic, quando i ragazzi ti aiutano, si possono tranquillamente costruire le azioni» .

 

LULIC – Hernanes ha chiamato in causa Lulic, eccolo il bosniaco: «Corro tanto? Il calcio è così, c’è chi corre di più e chi meno. Abbiamo avuto una settimana piena per lavorare tranquillamente, per preparare bene la partita ricaricando le batterie» . Lulic corre verso l’Inter, meglio non fermarsi: «E’ un bene giocare subito perché il morale è alto, proveremo a vincere a Milano» . Il 4-4-2, l’analisi del bosniaco: «Siamo stati tutti bravi preparandoci durante la settimana. E’ andata perfettamente, abbiamo conquistato una grande vittoria, importante per tutti» . E’ una ripartenza: «Speriamo. Adesso sono rimaste tre partite e vogliamo fare il massimo, poi vedremo dove saremo arrivati e lanceremo l’assalto alla Coppa. E’ importante allenarsi bene, i risultati si sono visti, in tre giorni è più difficile preparare una gara» . La classifica non è definita: «Il futuro? Dipende anche dagli altri, ma noi vogliamo fare il massimo. Anche in tempi difficili ci abbiamo creduto, ora pensiamo all’Inter» . I compagni hanno festeggiato Klose, rimasto di ghiaccio nonostante l’exploit: «Le esultanze di Klose? E’ tranquillo come sempre» , ha raccontato Lulic. La Lazio non ha mollato, crede nell’Europa:«Crediamo in noi stessi. Il colloquio con i tifosi ci è servito tanto, sono sempre con noi, vogliamo continuare così. Il derby? Dobbiamo pensare partita dopo partita» . Un segnale, un avviso, un urlo, la Lazio è tornata.

 

Corriere dello Sport
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy