CDS – Il sogno del popolo laziale

CDS – Il sogno del popolo laziale

Petkovic non ha lesinato esperimenti durante la prima fase del ritiro e nelle amichevoli. La società gli ha messo a disposizione una rosa più sostanziosa dal punto di vista numerico e qualitativamente superiore a quella che ha comunque chiuso la scorsa stagione con il successo in Coppa Italia. Interpreti diversi…

Petkovic non ha lesinato esperimenti durante la prima fase del ritiro e nelle amichevoli. La società gli ha messo a disposizione una rosa più sostanziosa dal punto di vista numerico e qualitativamente superiore a quella che ha comunque chiuso la scorsa stagione con il successo in Coppa Italia. Interpreti diversi che permettono all’allenatore bosniaco di ipotizzare scenari tattici diversi. Il 4-1-4-1 che ha fatto le fortune biancocelesti soprattutto nella prima parte dell’anno passato o il 4-2-3-1 con una batteria di trequartisti (Lulic, Ederson, Candreva) che fa sognare. Oppure cambiare approccio difensivo e pensare a una linea a tre con Klose unica punta, oppure con una centrocampo più folto e il tedesco affiancato davanti da Floccari.

GLI UMORI – Il modulo che la Lazio sceglierà per affrontare la nuova stagione ha acceso il dibattito dei tifosi sul sito del Corriere dello Sport-Stadio. L’oscillazione dell’umore biancoceleste va dal sempreverde richiamo alla mitica B-zona di Banfi alla fiducia riposta in Petkovic e nella sua dimostrata capacità di cambiare il volto della squadra in corsa e sorprendere gli avversari. Ma come partire dalla prima giornata di campionato? Come scendere in campo ancora prima con la Juve in Supercoppa? I tifosi, oltre 1.300, non hanno molti dubbi: la maggioranza (46,6 per cento) sceglierebbe il 4-2-3-1; il 25,3% resterebbe ancorato all’ormai classico 4-1-4-1 che ha portato un successo storico. I due moduli con la difesa tre (verosimilmente a cinque in fase di non possesso) sembrano suscitare meno appeal: il 14,4% vorrebbe il 3-5-2, mentre soltanto il 13,7% si affiderebbe al 3-4-2-1. LE VOCI – Il popolo laziale ha fiducia nel nuovo progetto targato Lotito-Tare. «Non mi interessa il modulo – spiega Ennio Annio Rollino – la squadra è buona anche nelle seconde linee. Io proverei le due punte sempre con Rozzi come seconda scelta. La difesa a tre la farei prima rodare perchè in Italia solo la Juve gioca così e gli interpreti sono di livello superiore, eccetto Biava e Radu, anche perché Novaretti deve ancora ambientarsi». La campagna acquisti e la possibilità concessa a Petkovic di poter disporre di veri ricambi in ogni ruolo accende le speranze dei tifosi. Secondo Remurea manca però un altro attaccante, per permettere a Klose di esprimersi ancora meglio, uno alla «Quagliarella che sappia creare spazi e inserirsi». Il 4-2-3-1 non si tocca per quasi la metà dei votanti biancocelesti. Secondo Lollo ssl, questo sarebbe l’undici ideale: Marchetti; Konko, Novaretti, Radu, Lulic; Ledesma, Biglia; Candreva, Hernanes, Felipe Anderson; Klose. Non manca tuttavia che propone una quinta opzione tattica. E’ Italia 1982: «Secondo me l’unico modulo che si adatta bene ai giocatori della Lazio è il 4-3-3, con Klose centrale, Candreva e Lulic esterni». Con una variazione sul tema, per Romanoyea: Marchetti, Konko, Ciani, Dias, Radu; Gonzalez, Ledesma, Biglia; Candreva, Lulic, Klose. (Michele Marchetti)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy