CDS – In arrivo Felipe Anderson, Perea e Biglia

CDS – In arrivo Felipe Anderson, Perea e Biglia

AURONZO DI CADORE – Erano attesissimi, si fanno desiderare, arriveranno presto, c’è da giurarci. Felipe Anderson, Biglia e Perea non sono ad Auronzo di Cadore. La società non li ha inseriti nella prima lista dei convocati per motivi diversi. Felipe Anderson e Perea sono rispettivamente in Brasile e in Colombia,…

AURONZO DI CADORE – Erano attesissimi, si fanno desiderare, arriveranno presto, c’è da giurarci. Felipe Anderson, Biglia e Perea non sono ad Auronzo di Cadore. La società non li ha inseriti nella prima lista dei convocati per motivi diversi. Felipe Anderson e Perea sono rispettivamente in Brasile e in Colombia, devono ottenere il permesso di soggiorno (motivi di lavoro), sperano di entrarne in possesso in pochi giorni. Felipe Anderson è atteso in Veneto entro l’inizio della prossima settimana, tra lunedì e martedì, difficilmente sarà in Italia nel week-end. Lo stesso discorso vale per Brayan Perea, il bomberino ex Deportivo Cali. Nel primo elenco dei prescelti non figura neppure Eddy Onazi, ieri mattina erano in programma le sue visite mediche: il centrocampista nigeriano, impegnato con la sua Nazionale sino a giugno, usufruirà di qualche giorno di vacanza. Ha saltato la Confederations per un problema a un ginocchio, il club ha preferito farlo riposare ancora un po’.

FELIPE ANDERSON – Torniamo a Felipe Anderson, è in Brasile, è tornato nel suo Paese martedì sera, è partito alle 22. Il brasiliano sta sbrigando le ultime pratiche, non vede l’ora di tornare. E’ rimasto affascinato dalle bellezze di Roma, è stato il suo primo viaggio europeo. Nella Capitale sta soggiornando la sorella, sta visionando alcune abitazioni, assisterà il fratello durante l’avventura biancoceleste. L’ex Santos ha scelto a sorpresa la maglia numero 7, non la 10. Aveva pensato al 17 (l’ha indossato spesso in Brasile), ma in Italia non è un numero ben visto (la scaramanzia vale…). Felipe ha preferito il 7, è un numero che gli piace. Nel Santos, quando partiva titolare, spesso portava il 10 sulle spalle, ha indossato anche il numero 8. E’ un centrocampista offensivo, è ambidestro, può occupare vari ruoli dalla mediana in su, le etichette rigide non fanno per lui. Felipe Anderson è stato fotografato con le nuove maglie Macron, quella celeste l’ha pubblicata su Twitter. I tifosi, in campo, vedranno il brasiliano con la scritta F. Anderson e il 7 in mostra.

BIGLIA – Era atteso per oggi l’arrivo di Lucas Biglia, è stato posticipato. Il regista ha firmato il contratto quinquennale che lo legherà alla Lazio, ma l’acquisto non è ancora ufficiale. Lazio e Anderlecht stanno ancora definendo le pratiche, le modalità di pagamento, la negoziazione è infinita. Biglia scalpita, ha effettuato le visite mediche da tempo, è stato a Roma un paio di giorni, è ripartito, attende notizie. Petkovic lo aspetta ad Auronzo e spera di averlo in campo al più presto. L’operazione non è stata semplice, il club belga ha preteso particolari modalità di pagamento, si è discusso per molti giorni dei soldi che andavano versati ad alcuni intermediari. L’Anderlecht è stato a Roma due volte nelle ultime tre settimane, i suoi dirigenti sono stati ricevuti negli uffici di Lotito. Siamo alla stretta finale, lo sbarco definitivo di Biglia è atteso nei prossimi giorni, probabilmente nelle prossime 48 ore.

PEREA – Capitolo Perea, l’attaccante colombiano ha terminato l’esperienza al Mondiale under 20 (si è disputato in Turchia). Ha giocato poco, ha provato ad aiutare i compagni. Perea è in Colombia, attende il permesso di soggiorno, appena lo otterrà tornerà in Italia. La Lazio deve ancora ricevere il transfer dalla Federazione colombiana, ecco perché non ha ufficializzato l’acquisto. Cinque acquisti centrati, due volti nuovi sono ad Auronzo (Novaretti e Vinicius), gli altri tre sono in arrivo. E il sesto colpo, Elez dall’Hajduk Spalato, è stato chiuso nella giornata di ieri. Presto ad Auronzo ci sarà il pienone, non a caso la Lazio ha prenotato un pullman a due piani per raggiungere il ritiro precampionato 2013-14. In albergo ci sono 60 posti a disposizione, molti sono già occupati (giocatori, staff tecnico e staff medico, dirigenti).

Corriere dello Sport

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy