CDS – Klose cerca il bis contro gli Usa

CDS – Klose cerca il bis contro gli Usa

Il derby con il giallorosso Michael Bradley stuzzica l’orgoglio di Miroslav Klose, anche perché forse si duellerà sotto gli occhi di James Pallotta, se il presidente della Roma non si farà sfuggire l’occasione di presenziare alla partita organizzata per celebrare solennemente il centenario della Federcalcio stelle e strisce. Ma la…

Il derby con il giallorosso Michael Bradley stuzzica l’orgoglio di Miroslav Klose, anche perché forse si duellerà sotto gli occhi di James Pallotta, se il presidente della Roma non si farà sfuggire l’occasione di presenziare alla partita organizzata per celebrare solennemente il centenario della Federcalcio stelle e strisce. Ma la serata americana del bomber biancoceleste offre anche un aspetto intrigante per il futuro della Lazio. Infatti, al Memorial Stadium di Washington nella sfida amichevole di questa sera con gli Stati Uniti, Miroslav Klose avrà un incontro ravvicinato con Jozi Altidore, che gli consentirà di verificare con i propri occhi tutto quello che si dice di buono dell’attaccante americano dell’AZ Alkmaar. E’ uno degli ultimi nomi appuntati sul taccuino di Igli Tare per rafforzare l’attacco biancoceleste con grossi calibri di valore internazionale. Altidore è esploso in questa stagione nel campionato olandese segnando 23 reti in 33 partite, più altre 8 nelle sei partite disputate nella Coppa d’Olanda. E’ un giovane dell’89 con fisico potente e buona tecnica. Il contratto con l’AZ Alkmaar scade nel 2015. Anche nella Nazionale di Klinsmann il “tulipano” americano ha lunga esperienza e un ottimo bilancio, con 13 gol in 55 presenze, pur avendo soltanto 23 anni.
Nella festa del Centenario del pallone statunitense, anche Klose vuole festeggiare concludendo finalmente il suo inseguimento al mitico record di Gerd Muller (68 reti per la Germania) che resiste da quarant’anni nell’albo d’oro della Nazionale bianca. Il conto alla rovescia in Germania ieri ha riempito giornali e tv. Dopo il successo della conquista della Coppa Italia, questo record è il prossimo traguardo di Miro. I suoi compagni faranno di tutto stasera per mandarlo in orbita, specialmente il suo grande amico Lukas Podolski. In oltre dieci anni di Nazionale, Miro ha raggiunto quota 67. L’ultimo gradino è stata la doppietta segnata contro la Svezia nella sua ultima uscita con la Germania nello scorso ottobre. Poi gli infortuni lo hanno costretto in infermeria. Adesso la caccia riparte.
Contro gli Stati Uniti, Miro ha già segnato e questo potrebbe essere un buon segno. Il precedente risale al 2006 : l’anno dei Mondiali tricolori in Germania. In marzo, a Dortmund, insaccò il gol del 3-0 (finale 4-1). Bradley allora non c’era. Stavolta potrebbe portargli fortuna.

Corriere dello Sport

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy