CDS – Quattro trattative sulla scrivania di Lotito

CDS – Quattro trattative sulla scrivania di Lotito

IL CORRIERE DELLO SPORT ROMA – Sono iniziate le consultazioni, sono partite le trattative. Rinnovi, sul tavolo ci sono i soliti quattro contratti: Mauri, Klose, Biava e Dias. Sono quattro big della vecchia guardia, sono in scadenza a giugno, sono quattro casi diversi, vanno analizzati uno per uno. Tutte le…

IL CORRIERE DELLO SPORT

ROMA – Sono iniziate le consultazioni, sono partite le trattative. Rinnovi, sul tavolo ci sono i soliti quattro contratti: Mauri, Klose, Biava e Dias. Sono quattro big della vecchia guardia, sono in scadenza a giugno, sono quattro casi diversi, vanno analizzati uno per uno. Tutte le storie possono rinnovarsi, ma ogni trattativa va gestita singolarmente in base ad esigenze tecniche ed età, condizionano ingaggi e durata degli accordi.

MAURI – Si parte da Mauri, è il fronte più caldo, la società spera di arrivare alla firma entro 15-20 giorni: « Voglio chiudere la carriera a Roma », ha detto il capitano. I contatti sono continui, alcune voci assicurano l’esistenza di un’ampia distanza economica tra le parti, altre diffondono ottimismo. Mauri ha compiuto 34 anni, è rientrato dopo la squalifica, lavora per tornare al top, vuole riprendersi tutto il suo mondo. Lotito non l’ha mai scaricato, l’ultimo rinnovo gliel’ha riconosciuto nel febbraio 2012, quando sul conto del giocatore iniziavano a girare certe voci, quella volta fu siglato un biennale. La Lazio gli è stata accanto, gli ha fatto sentire fiducia. Mauri da qualche tempo si rappresenta in prima persona, non è più seguito dal manager Gonzaga. Ha ricevuto proposte dall’America, si sarebbe fatto avanti il Montreal Impact, il club in cui milita Di Vaio, lo stesso che ha accolto Nesta prima del ritiro. Mauri e Lotito si conoscono da anni, hanno mantenuto un buon rapporto, continueranno a parlare di contratto nei prossimi giorni, seguiranno nuovi incontri, saranno decisivi. Si tratta sulla cifra e sulla durata dell’accordo, la volontà di restare insieme c’è ed è forte. Si fanno passi in avanti.

KLOSE – E’ il turno di Miro Klose, fanno fede le parole rilasciate dal presidente della Lazio domenica pomeriggio: « Con Miro c’è un grande rapporto, c’è grande rispetto e considerazione, penso ci siano tutte le premesse affinché vengano contemplate entrambe le posizioni. Nel momento in cui ci troveremo per parlarne prenderemo la giusta decisione, non verrà meno la voglia di trovare un accordo» . La trattativa è in piedi, la Lazio è in pressing, spera di chiudere prima della conclusione della stagione. Klose compirà 36 anni a giugno, ha sempre concesso priorità alla Lazio, ma prima di decidere il futuro vuole pensarci bene, vuole parlarne con la famiglia. «E’ in fase di trattativa con il club, ma non c’è ancora nulla di chiuso» , è il messaggio che il manager Schutt ha inviato dalla Germania la scorsa settimana. Klose ha ricevuto offerte milionarie dalla Major League, sa che in Germania lo riaccoglierebbero a braccia aperte, sa che a Roma è un idolo e i suoi cari vivono serenamente. La tentazione di restare è forte, ha dato la disponibilità a trattare, è un segnale importante. I termini dell’operazione (stipendio e durata dell’accordo) vanno discussi nei dettagli, la società può riconoscergli un biennale.

 

 

BIAVA E DIAS – Ultimi due casi, in ballo c’è il futuro di mezza difesa. Biava e Dias sono nelle stesse condizioni di Mauri e Klose, hanno il contratto a termine. Si sono ripresi la Lazio, sono i pilastri di Reja, il vecchio maestro li ha fatti rinascere. Il manager di Biava, Giorgio Parretti, è atteso a Roma, ha rinviato l’arrivo, potrebbe sbarcare la prossima settimana, incontrerà il presidente Lotito. Beppe compirà 37 anni a maggio, in campo è un ragazzino, ha superato un infortunio grave al piede destro, è alle prese con un piccolo incidente (stesso piede), non è paragonabile al guaio di settembre (sarà ricontrollato oggi). Ha riguadagnato stima e consensi il brasiliano, sembrava ad un passo dall’addio, non è escluso che resti per un’altra stagione. Il Cruzeiro lo aspetta, s’è fatto avanti concretamente, spera di averlo a disposizione al termine del campionato italiano. Chissà…

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy