CDS – Lazio-Hysaj, ci siamo

CDS – Lazio-Hysaj, ci siamo

E’ l’ora delle decisioni in casa Lazio. Lotito, anticipato dal ds Tare, entro il week-end piomberà nel ritiro di Auronzo di Cadore e dal confronto con Petkovic, dopo i primi giorni di lavoro, emergeranno le strategie per le prossime mosse. Mercato non ancora chiuso, ma da perfezionare, ricorrendo alla stessa…

E’ l’ora delle decisioni in casa Lazio. Lotito, anticipato dal ds Tare, entro il week-end piomberà nel ritiro di Auronzo di Cadore e dal confronto con Petkovic, dopo i primi giorni di lavoro, emergeranno le strategie per le prossime mosse. Mercato non ancora chiuso, ma da perfezionare, ricorrendo alla stessa espressione usata da Lotito. Manca un terzino e l’obiettivo principale resta Elseid Hysaj, 19 anni, nazionale albanese dell’Empoli. Sarebbe un bel colpo, un investimento sicuro. E’ destro, sa giocare a sinistra, può coprire tutte e due le fasce. I primi colloqui con l’Empoli, due settimane fa, erano stati interlocutori. Corsi partiva da una valutazione di 4 milioni di euro, la Lazio offriva meno e non ha rilanciato, ma si è fermata. Secondo alcune indiscrezioni il club toscano avrebbe già abbassato la richiesta per il cartellino di Hysaj a 3 milioni, ma Lotito vorrebbe chiudere a 2,5. E’ possibile che un contatto nei prossimi giorni permetta di trovare l’intesa e chiudere l’operazione.

CAVANDA – Intanto ieri il terzino belga-angolano, fuori rosa dall’inizio di febbraio, ieri è stato sottoposto alle visite di idoneità alla Paideia. E’ stato convocato dalla Lazio per il ritiro di Auronzo, dove è previsto il suo arrivo tra oggi e domani. Segnali di disgelo? E’ presto per dirlo. Di sicuro i sondaggi di Sunderland e Fulham non hanno prodotto offerte concrete o soddisfacenti per la Lazio. E Petkovic avrebbe ancora bisogno del suo apporto. Recuperarlo attraverso un rinnovo significherebbe risparmiare qualche soldo da investire su una punta. Ma è da verificare la disponibilità del giocatore. « Dopo sei mesi fuori rosa senza un motivo sono confuso. Domani parto per Auronzo, non so nemmeno se mi faranno allenare con la squadra, salgo per vedere cosa succede. Non so se rimarrò» .

 

ELEZ – Lotito ha definito l’operazione con l’Hajduk Spalato per il difensore croato, classe ‘94, che si allenerà con la prima squadra e verrà inserito anche come fuori-quota nella Primavera scudettata di Bollini. L’operazione costerà 700 mila euro alla Lazio. Petkovic attende Josip Elez ad Auronzo di Cadore entro il week-end. Stesso discorso per Lucas Biglia: la ritardata firma sui contratti ha impedito all’argentino di partecipare alla preparazione dal primo giorno. Si trova a Roma, pronto a raggiungere le Tre Cime di Lavaredo.

 

PEREA – Non arriverà, invece, il colombiano. Problemi di visto non ancora risolti. Dal suo staff, assicurano che verranno risolti entro 7-10 giorni. E’ un extracomunitario, il nigeriano Sani Emmanuel (rientrato dalla Salernitana) dovrebbe essere ceduto all’estero per liberargli il posto. Secondo alcune indiscrezioni, sarebbe in atto un ripensamento. Preso Felipe Anderson, la Lazio potrebbe puntare su un vice-Klose extracomunitario, rinunciando o dirottando Perea. E’ un ragionamento possibile, tuttavia il ds Tare ha sempre dichiarato di puntare sul colombiano a occhi chiusi.

 

EMEGHARA – Debole la candidatura dell’attaccante nigeriano-svizzero, appena riscattato dal Siena. Lo controlla Vinicio Fioranelli, papà di Jesse, assistente di Petkovic: proprio per evitare equivoci, non propone suoi giocatori alla Lazio e la società biancoceleste non lo avrebbe contattato per Innocent Emeghara, che interessa al Southampton e ad altri due club di serie A.

 

Corriere dello Sport

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy