CDS – Lazio in ansia per Vinicius

CDS – Lazio in ansia per Vinicius

FIUGGI – Lazio in ansia per Vinicius. Il terzino brasiliano s’è fermato e rischia un lungo stop. Nuovo infortunio al piede sinistro, lo stesso che era stato sottoposto ad approfonditi esami all’inizio di luglio, quando aveva sostenuto le visite mediche di idoneità per essere tesserato dalla società biancoceleste. Ieri mattina…

FIUGGI – Lazio in ansia per Vinicius. Il terzino brasiliano s’è fermato e rischia un lungo stop. Nuovo infortunio al piede sinistro, lo stesso che era stato sottoposto ad approfonditi esami all’inizio di luglio, quando aveva sostenuto le visite mediche di idoneità per essere tesserato dalla società biancoceleste. Ieri mattina è crollato a terra durante il torello, erano le dieci e l’allenamento era appena iniziato. Un contrasto più duro del solito lo ha messo ko. E’ uscito zoppicando, forse anche spaventato dall’infortunio, quasi non riusciva a mettere il piede per terra. Era sorretto da un fisioterapista e aveva la borsa del ghiaccio legata alla parte esterna della caviglia sinistra, aderente al malleolo.

PRECEDENTE – Lo staff medico della Lazio ha parlato di una distorsione, non sarebbe interessato il collo del piede, che lo aveva costretto ad uno stop di due mesi per una microfrattura da stress. Ma gli approfondimenti clinici, all’epoca del suo acquisto, avevano riguardato anche la caviglia. Le preoccupazioni erano state superate perché Vinicius, nel mese di giugno, si era allenato a tempo pieno con il Cruzeiro. E la società biancoceleste spingeva con grande decisione per prenderlo e portarlo a Formello: era una buona occasione, a costi ragionevoli, e ha soltanto vent’anni. C’è il tempo per farlo crescere e maturare. Oggi il brasiliano verrà sottoposto alle radiografie e agli accertamenti presso la Paideia. Si spera, ovviamente, che si tratti di una semplice distorsione e che non si sia rotto. Di sicuro dovrà fermarsi e recuperare in pieno.

FELIPE ANDERSON – Rallenta anche il brasiliano ex Santos. Non è ancora pronto. Ha subìto un infortunio importante a giugno, lo scrivevano in Brasile durante la trattativa con la Lazio che sarebbe stato fermo almeno sino all’inizio di agosto. Sta alternando allenamenti differenziati alle terapie, ma appena forza riemergono i dolori. A Fiuggi è stato quasi sempre in palestra, sino a giovedì prossimo verrà tenuto fermo. Di fatto non ha mai toccato il pallone e deve iniziare la preparazione atletica da zero. Meglio non forzare i tempi e portarlo alla piena guarigione. Altro che Supercoppa. Felipe Anderson non sarà disponibile per le prime due partite di campionato con Udinese e Juventus. Se va bene, sarà convocabile a metà settembre dopo la sosta.

SECK – Altro rinvio per il difensore spagnolo, che oggi tornerà alla Paideia per essere sottoposto ad una risonanza cardiaca. Durante l’esame spirometrico era emersa un’aritmia. Sono stati necessari degli approfondimenti, stanno avendo esito negativo, ma con estremo scrupolo lo staff medico della Lazio sta portando avanti una lunga serie di accertamenti. L’ex difensore del Barcellona a questo punto aspetterà il rientro (previsto per oggi) della Primavera di Bollini dal ritiro di Rivinsondoli.

CRECCO – Niente trasferta a Londra per il mancino della Primavera, tenuto in grande considerazione da Petkovic. Luca Crecco è stato convocato per lo stage della Nazionale Under 19 del ct Pane a Villafranca di Verona da domani a Ferragosto. Troverà anche un altro laziale campione d’Italia Primavera, l’attaccante Cristiano Lombardi.

Corriere dello Sport

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy