CDS – Lazio, la chiave è Kozak

CDS – Lazio, la chiave è Kozak

SANTA MARGHERITA DI PULA (Cagliari) –«Voglio giocare di più» , ha iniziato a dirlo un anno fa, l’ha ridetto di recente. E’ Libor Kozak ad aver parlato, è lui che vuole giocare di più e probabilmente sarà accontentato. Lo vogliono in tanti, in fila ci sono Livorno, Udinese e Verona.…

SANTA MARGHERITA DI PULA (Cagliari) –«Voglio giocare di più» , ha iniziato a dirlo un anno fa, l’ha ridetto di recente. E’ Libor Kozak ad aver parlato, è lui che vuole giocare di più e probabilmente sarà accontentato. Lo vogliono in tanti, in fila ci sono Livorno, Udinese e Verona. I toscani si sono fatti avanti, il presidente Spinelli avrebbe strappato una promessa ai biancocelesti, se il gigante ceco sarà ceduto andrà in prestito a Livorno, questo dicono le indiscrezioni, vanno confermate. Kozak scalpita, s’è laureato cannoniere in Europa League, spera di giocare con maggiore continuità. La Lazio sta fissando la strategia offensiva: Floccari viaggia verso il rinnovo (scadenza 2014), Kozak potrebbe partire. Se la cessione sarà ratificata a Roma arriverà un bomber in più, si affiancherà a Klose, Floccari, Perea, Rozzi e Keita.

ABDURAHIMI – E se arrivasse un altro baby d’oro? Può succedere. Ieri è spuntata una nuova candidatura, quella di un giovane: si chiama Besart Abdurahimi, è classe 1990, gioca nell’NK Zagreb, compirà 23 anni il 31 luglio. E’ nazionale under 21 croato, su di lui avrebbero messo gli occhi il Genoa e la Lazio, non sono esclusi affari incrociati, Lotito e Preziosi spesso trattano insieme. Abdurahimi ha doppio passaporto (croato e macedone), i croati dall’1 luglio saranno comunitari (dunque facilmente tesserabili), è alto 1,78. Ha segnato 12 reti nell’ultima annata, puà agire da prima punta e da attaccante esterno. Makram Naceur, l’agente del giocatore, ha confermato l’interesse: «La Lazio è interessata» , ha detto al sito lalaziosiamonoi.

CISSE’ – Uno degli ultimi attaccanti entrati in orbita laziale è Salim Cissè, il centravanti dell’Academica Coimbra (2 gol in Europa League e altri 6 nel campionato portoghese), è allenato da Sergio Conceiçao, un vecchio amico biancoceleste. Cissè ha 20 anni, il Corriere dello Sport-Stadio ha raccontato la sua storia nei giorni scorsi. Ha vissuto una favola a Roma, sbarcò dalla Guinea, era un clandestino, gli diede una chance il Borgo Massimina (prima categoria laziale), fu scelto dall’Arezzo in serie D, è esploso da un paio di anni. E’ gestito da Davide Lippi, ha preso la procura da un po’ di tempo, l’ha proposto alla società di Lotito. Cissè nel giugno 2012 ha scelto il Portogallo (con l’Academica Coimbra ha un contratto sino al 2015), tornerebbe di corsa in Italia, nel Paese che l’ha accolto e coccolato.

BACCA – Dai giovani ai più esperti: nel mirino restano gli attaccanti Bacca del Bruges, Matavz del Psv Eindhoven, Eder del Braga, Stracqualursi del San Lorenzo (è italo-argentino). S’era diffuso il nome di Gabbiadini, ma la Juventus vorrebbe utilizzarlo come contropartita in altri affari e i rapporti con Lotito non sono certo ottimi. Una notizia per la Primavera campione d’Italia: la società sarebbe sulle tracce del terzino sinistro (ex Udinese) Diego Di Bon. Il ragazzo è nato l’1 settembre 1997 in provincia di Pordenone, in tanti stanno pensando di tesserarlo. La Lazio lo avrebbe visionato a Formello, nei prossimi giorni sarà presa una decisione.

Corriere dello Sport

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy