CDS – Lotito raddoppia i premi della Lazio

CDS – Lotito raddoppia i premi della Lazio

ROMA – Lotito raddoppia i premi: da 30 a 60mila euro a testa per il derby di Coppa Italia. La Lazio festeggia, il presidente ripaga i suoi giocatori e lo staff, protagonisti di un’impresa storica. Hanno alzato un trofeo nella partitissima con la Roma. Novanta minuti di gloria per prendersi…

ROMA – Lotito raddoppia i premi: da 30 a 60mila euro a testa per il derby di Coppa Italia. La Lazio festeggia, il presidente ripaga i suoi giocatori e lo staff, protagonisti di un’impresa storica. Hanno alzato un trofeo nella partitissima con la Roma. Novanta minuti di gloria per prendersi la Coppa Italia, l’Olimpico e la città, l’ingresso ai gironi di Europa League. E allora Lotito, dopo tante tensioni e anche qualche rimprovero alla squadra dopo la sconfitta di Trieste e la discesa al settimo posto in campionato, s’è voluto far perdonare. Alla fine di gennaio, prima della doppia semifinale con la Juventus, il presidente e la squadra avevano stabilito i premi e Lotito era arrivato a stanziare sino a 20 milioni di euro tra scudetto, qualificazione alla prossima Champions, Europa League e Coppa Italia. All’epoca la Lazio era considerata in corsa per qualsiasi obiettivo e la frenata del girone di ritorno doveva avere ancora inizio. Gli obiettivi sono sfumati uno dopo l’altro, ma non l’ultimo, forse quello più importante. Ha reso immortale la squadra di Petkovic, ha chiuso una stagione altamente positiva, ha proiettato la Lazio verso un nuovo ciclo. E ha portato qualche soldo nelle casse della società biancoceleste, che ora può pensare al futuro con maggiore serenità.

TESORETTO – E’ stato un bel colpo anche per i conti battere la Roma. Solo il gol di Lulic e la vittoria della Coppa Italia valevano un premio di 2,5 milioni di euro a cui bisogna aggiungere il 45 per cento dell’incasso dell’Olimpico. I sessantamila spettatori hanno versato al botteghino 2,9 milioni di euro, equamente ripartiti tra le due società con un 10 per cento riservato alla Lega di serie A. Attraverso la vendita dei biglietti la Lazio ha ricavato 1,3 milioni di euro. E adesso c’è in ballo anche la Supercoppa. La Juventus non intende andare a giocarla a Pechino. Lotito ha intenzione di far valere il contratto tra la Lega e la società cinese, che aveva acquistato i diritti per organizzare tre finali di Supercoppa in 5 anni. Manca il terzo e ultimo appuntamento: garantisce 1,5 milioni di euro a società. La Juve ha già organizzato una tournée negli Stati Uniti. Vorrebbe giocare la Supercoppa a New York il 10 agosto oppure a Torino il 18. Lotito spinge per Pechino e accetterebbe New York solo se gli sponsor garantissero gli stessi introiti di Pechino. La finale di Supercoppa è stata messa all’ordine del giorno dell’assemblea che si terrà in Lega lunedì. Serve un accordo tra le due società, difficile che si risolva tutto in fretta. L’estate scorsa, dopo una lunga e faticosa trattativa, Juve e Napoli stabilirono a luglio che la partita si sarebbe giocata in Cina. Questa volta chissà. In ogni caso la vittoria sulla Roma ha già assicurato a Lotito un bel tesoretto: 5,3 milioni di euro al sicuro con il gol di Lulic (2,5 di Coppa Italia; 1,3 di incasso; 1,5 di Supercoppa).

EUROPA LEAGUE – Con il derby la Lazio ha mantenuto il posto in Europa League. L’ingresso alla fase a gironi vale, da solo, circa 1 milione di euro (640mila euro di partecipazione e 360mila di bonus per sei partite) a cui vanno aggiunti i premi legati ai risultati (un altro milione) e il cosiddetto market pool (sponsor e diritti televisivi), difficile oggi da quantificare perché ancora non si conosce l’entità degli introiti nell’edizione appena conclusa. Si può dire, escluso botteghino e market pool, che vincendo la Coppa Italia la Lazio si è garantita un minimo di 8 milioni.

Corriere dello Sport

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy