CDS – Marchetti rimane, la Lazio lo blinda

CDS – Marchetti rimane, la Lazio lo blinda

La Lazio non vende, dice Lotito. E le pretendenti per Federico Marchetti possono cercare un portiere altrove. All’improvviso sono emerse le indiscrezioni relative al possibile interesse dell’Inter (se vendesse Handanovic al Barcellona), dell’Arsenal e del Milan, che lo cercava anche nell’estate 2011. Si può fare chiarezza. Marchetti resterà alla Lazio.…

La Lazio non vende, dice Lotito. E le pretendenti per Federico Marchetti possono cercare un portiere altrove. All’improvviso sono emerse le indiscrezioni relative al possibile interesse dell’Inter (se vendesse Handanovic al Barcellona), dell’Arsenal e del Milan, che lo cercava anche nell’estate 2011. Si può fare chiarezza. Marchetti resterà alla Lazio. Per due motivi principali. Il primo: la società biancoceleste lo considera incedibile, ha investito su Marchetti quando Muslera non ha rinnovato e ha accettato l’offerta del Galatasaray, ora non ha intenzione di cambiare numero uno. Fa parte del progetto presente e futuro della Lazio. Il secondo motivo: Marchetti non ha espresso la volontà di lasciare Roma, è anzi legato da un debito di riconoscenza alla società biancoceleste, perché Lotito si era mosso con decisione per prenderlo due anni fa e gli aveva dato ampie garanzie (più del Milan) di un posto da titolare. Marchetti veniva dalla delusione del Mondiale in Sudafrica e soprattutto dalla stagione di inattività a Cagliari, dove era stato messo fuori rosa da Cellino. La carriera di Marchetti era in pericolo. La Lazio ci ha puntato forte, il portiere di Bassano del Grappa ha risposto alla grande ed è tornato sui livelli di rendimento che gli avevano permesso di raggiungere la nazionale. Nei mesi scorsi, dopo un lungo inseguimento, è rientrato nel giro azzurro, richiamato dal ct Prandelli. Gigi Buffon lo considera il suo erede naturale. Da qui al Mondiale 2014 Federico lo scorterà, poi potrebbe raccoglierne il testimone.

COLPO – Per la Lazio è un punto fermo. Per Lotito è stato un affare. Grazie all’accordo raggiunto tra l’avvocato Beppe Bozzo e Cellino, venne acquistato attraverso una clausola di rescissione fissata per “conciliare” la vertenza di fronte al Collegio Arbitrale: 5,2 milioni di euro con pagamento triennale. Marchetti vale almeno il doppio del prezzo pagato dalla Lazio, forse anche il triplo, perché non sono tanti i portieri di livello internazione e di assoluta affidabilità in giro. La società biancoceleste se lo terrà stretto almeno per un’altra stagione, poi è ovvio che dovrà assecondarne le ambizioni, in termini di stipendio e di prospettive di carriera. Marchetti è un portiere da top club e ha cancellato in poche settimane i rimpianti per l’addio di Muslera, protagonista quest’anno in Champions con il Galatasaray e nelle ultime ore addirittura accostato al Barcellona in alternativa allo sloveno Handanovic, altro portiere transitato dalla Lazio di Lotito all’inizio della carriera (per pochi mesi fece il terzo a Peruzzi e Sereni nel 2006). Federico è il presente e il futuro biancoceleste almeno sino al Mondiale 2014. Galliani due anni fa avrebbe voluto affiancarlo ad Abbiati e ora lo rimpiange, perché il Milan ha bisogno di un portiere. Marchetti, Hernanes, Klose: Lotito è convinto che sarà ancora questa la spina dorsale della Lazio nella prossima stagione.

 

Corriere dello Sport
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy