CDS – Nuove maglie: è giallo per la festa negata

CDS – Nuove maglie: è giallo per la festa negata

Una festa negata. Era un’idea tenuta nascosta, è stata bruciata. La Lazio aveva pensato di presentare le nuove maglie a Piazza del Popolo, gli organizzatori avrebbero fatto scendere una casacca gigante dal Pincio. La richiesta è stata bocciata dalla Sovrintendenza ai Beni Culturali. Il sovrintendente uscente, Umberto Broccoli, ha espresso…

Una festa negata. Era un’idea tenuta nascosta, è stata bruciata. La Lazio aveva pensato di presentare le nuove maglie a Piazza del Popolo, gli organizzatori avrebbero fatto scendere una casacca gigante dal Pincio. La richiesta è stata bocciata dalla Sovrintendenza ai Beni Culturali. Il sovrintendente uscente, Umberto Broccoli, ha espresso scetticismo per via delle «dimensioni della maglia che sarebbe stata calata sul muro perimetrale di una piazza che è decorata con le statue firmate dal progetto del Valadier, le esigenze di sicurezza prevalgono su tutto». La Lazio è rimasta male, ha ricevuto il no tramite i media: «E’ stata bruciata un’idea che sarà difficile riproporre in un’altra location. Le statue comunque non sarebbero state toccate in alcun modo. Il problema per Piazza del Popolo sono ora le tempistiche, anche nel caso cambiasse l’orientamento con la nuova Giunta. Vedremo di riuscire a creare un evento ancora più bello», hanno fatto sapere dall’ufficio marketing.

CHINAGLIA – Alessandro Moscé, autore del libro “Il talento della malattia”, ha annunciato: «A breve realizzeremo un film su Giorgio Chinaglia, ripercorrerà anni molto difficili per me».

Corriere dello Sport

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy