CDS – Olimpico, tutti in fila per la Lazio

CDS – Olimpico, tutti in fila per la Lazio

Tutti in fila per la Lazio. Sale la febbre per la finale di Supercoppa. Ieri sera si sfiorava il muro delle cinquantamila presenze, destinato a crollare nelle prossime ore. La dote biancoceleste è quasi esaurita: restano 1300 biglietti di tribuna Tevere invenduti. Curva Nord e Distinti si erano riempite con…

Tutti in fila per la Lazio. Sale la febbre per la finale di Supercoppa. Ieri sera si sfiorava il muro delle cinquantamila presenze, destinato a crollare nelle prossime ore. La dote biancoceleste è quasi esaurita: restano 1300 biglietti di tribuna Tevere invenduti. Curva Nord e Distinti si erano riempite con largo anticipo. Cresce l’attesa, mancano quattro giorni, si potranno acquistare i tagliandi sino all’inizio della partita nel punto vendita della Lazio in via Calderini, il più vicino allo stadio Olimpico. C’è ancora posto in Monte Mario per i fans della Juventus. Domenica prossima si potrebbe arrivare a toccare i sessantamila spettatori. Un successo di partecipazione considerando il Ferragosto e la diretta televisiva (ore 21 su Rai Uno). Lo stadio sarà dipinto di biancoceleste. Si riparte dalla magia del 26 maggio e della finale di Coppa Italia, celebrata in campo con lo spettacolo dei gladiatori e per la strada con il pullman scoperto a Ponte Milvio. La gente laziale ha voglia di festeggiare ancora e di consumare un’altra impresa. Sarebbe la quarta Supercoppa italiana a entrare nella bacheca di Formello dopo i successi del 1998, del 2000 e del 2009. Ci sarà da battere la Juventus, magari attraverso un’altra epica partita come la semifinale di Coppa Italia di fine gennaio.

VIGILIA – Si scandisce l’avvicinamento alla finale. Altri quattro giorni per garantirsi un posto e la vigilia allo stadio Olimpico, almeno per la conferenza stampa di Petkovic e Conte. I bianconeri svolgeranno l’allenamento di rifinitura all’Olimpico, i biancocelesti quasi certamente a Formello, come era avvenuto prima della finale di Coppa Italia. Si ripeterà ogni mossa, senza alterare il copione.

 

OLYMPIA – Non volerà l’aquila della Lazio nel pre-partita come ha spiegato Marco Canigiani, responsabile dell’ufficio marketing. «E’ considerata una partita in campo neutro, non casalinga». Juan Bernabè, il suo falconiere, però potrebbe portarla lo stesso a sorvegliare la Lazio, come era avvenuto il 26 maggio, quando entrò in campo per i festeggiamenti.
MORNING GLORY – Non c’è stato il tempo per organizzare lo stesso cerimoniale della finale di Coppa Italia, ma l’atmosfera sarà quasi la stessa. E i tifosi della Lazio hanno scelto il brano musicale per dare il benvenuto sul campo ai giocatori biancocelesti. Un rigore a porta vuota. Ancora gli Oasis. Canzone che vince non si cambia. Il sondaggio è stato risolto in fretta sulla pagina ufficiale Facebook della Lazio. Come il 26 maggio le note di “Morning Glory” accompagneranno il riscaldamento della squadra di Petkovic.

 

ABBONAMENTI – C’è fiducia nella Lazio. Gli acquisti di Lotito, le prime amichevoli, le indiscrezioni legate ad un altro colpo in attacco, hanno fatto crescere l’entusiasmo: 17.600 abbonamenti venduti. La campagna si chiuderà venerdì 23 alle 18,30 e la società sta meditando una proroga successiva al debutto in campionato con l’Udinese. Più avanti verrà presentato anche il mini-abbonamento per il girone di Europa League. 

 

Corriere dello Sport

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy