CDS – Quel poker nella storia

CDS – Quel poker nella storia

IL MESSAGGERO ROMA – Attenzione al vecchio Cibali. Due vittorie in 60 anni, la Lazio non è riuscita a fare di più. Clamoroso al Cibali, oggi come ieri, oggi come non mai. In serie A, dal 1954-55 ad oggi, i biancocelesti hanno sfidato il Catania in trasferta quattordici volte (nove…

IL MESSAGGERO

ROMA – Attenzione al vecchio Cibali. Due vittorie in 60 anni, la Lazio non è riuscita a fare di più. Clamoroso al Cibali, oggi come ieri, oggi come non mai. In serie A, dal 1954-55 ad oggi, i biancocelesti hanno sfidato il Catania in trasferta quattordici volte (nove vittorie dei siciliani, tre pareggi). Due vittorie laziali, niente di più: è questo l’amaro score. E’ inospitale il Cibali, l’ultimo blitz l’ha firmato Reja, era il 17 aprile 2011. Al tappeto finì l’ex Simeone (allenava i catanesi). Edy quella volta infranse un tabù lunghissimo, la vittoria mancava dal 1960-61: finì 1-4, il poker lo calarono Hernanes, Mauri, Floccari e Zarate. C’è un solo superstite rispetto alla partita di tre anni fa, è il capitano Mauri.

LA STORIA –Catania e Lazio, ripercorriamo i quattordici precedenti di serie A registrati lontano da Roma. La prima sfida in assoluto si giocò il 7 novembre 1954, vinsero i padroni di casa 1-0. Dal 1954 si passa al 1961 (30 aprile): la Lazio vinse 1-0 e conquistò il primo successo, bastò un golletto del Gaucho Juan Carlos Morrone, argentino di origine italiana, per conquistare il bottino pieno a Catania. Segnò al 37’ del secondo tempo, nella Lazio c’erano Molino, Carosi e Janich, il tecnico era Carver. Dal 1961 al 1965 ci fu spazio per disputare tre sfide di fila (due vittorie del Catania e uno 0-0). Ci sono vari buchi temporali, in serie A le squadre tornarono ad affrontarsi nel 1970-71 (Catania-Lazio 3-1) e nel 1983-84 (Catania-Lazio 1-1 sul neutro di Palermo). In realtà ci sarebbe una vittoria in più da ricordare, ma è legata alla Coppa Italia: nel 1976 la Lazio si impose 3-1 a Catania grazie ai gol di Bruno Giordano (doppietta) e di Luciano Re Cecconi.

 

NEL 2000 –Il Catania salutò la serie A per anni e anni, il rientro è datato 2006/07. La prima sfida moderna finì male per la Lazio, i siciliani vinsero 3-1 sul neutro di Lecce (gol della bandiera di Rocchi). L’anno dopo, nel 2007/08, fu Spinesi a mandare al tappeto i biancocelesti e nel 2008/09 ci pensò Paolucci (doppio 1-0). Nel 2009/10 la sfida finì in pareggio (1-1), sulla panchina laziale c’era Ballardini, segnarono Martinez e Julio Cruz. Il 2011 è l’anno dell’1-4 di Reja, gli ultimi due precedenti risalgono alle annate 2011-12 e 2012-13: 1-0 (sempre Reja in panchina, sfidò Montella) e 4-0 (Petkovic franò clamorosamente). Il Catania segna a raffica contro la Lazio, i colori biancocelesti lo ispirano. L’ultimo digiuno in A risale al campionato 1965-66 (0-0), da allora i catanesi hanno sempre realizzato almeno un gol contro i biancocelesti, occhio alla porta. Catania e Lazio, un nuovo capitolo della sfida. E’ tutta un’altra storia rispetto alle stagioni precedenti. La Lazio ha ritrovato equilibrio difensivo con Reja e deve mantenerlo, il Catania è scivolato nei bassifondi, ha il peggior attacco del campionato (16 gol). A Edy mancano i gol, proverà a trovarli oggi, i siciliani hanno una difesa colabrodo (40 reti subite contro le 29 della Lazio).

 

I TABU’ –Reja è esperto in tabù, l’ultimo l’ha infranto a Udine poche settimane fa. Il Catania sarà un osso duro, andrà affrontato con le pinze, senza guardare la classifica. Il vecchio Cibali s’è sempre rivelato ostico per i biancocelesti, per ogni allenatore o squadra. Edy conosce bene la Sicilia, da giocatore indossò la maglia del Palermo, da allenatore ha guidato proprio il Catania (in serie B). Era la stagione 2002-2003, subentrò a John Benjamin Toshack: il furlan collezionò solo 9 partite (2 vittorie, 3 pareggi e 4 sconfitte) perché Gaucci lo esonerò. Edy vuole sfruttare al massimo il doppio incrocio Catania-Sassuolo, servono punti per l’Europa. Il Cibali lo frequenta da sempre, ne conosce le trappole.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy