CDS – Reja: Questa Lazio poteva fare di più

CDS – Reja: Questa Lazio poteva fare di più

Era al Nereo Rocco, non ha perso l’occasione per rivedere la sua Lazio e assistere all’ultima di campionato. Edy Reja oggi si gode il calcio senza stress, frequenta gli stadi da spettatore, gioca a golf e va in barca a vela. Se lo può permettere dopo quarant’anni di lavoro. Potrebbe…

Era al Nereo Rocco, non ha perso l’occasione per rivedere la sua Lazio e assistere all’ultima di campionato. Edy Reja oggi si gode il calcio senza stress, frequenta gli stadi da spettatore, gioca a golf e va in barca a vela. Se lo può permettere dopo quarant’anni di lavoro. Potrebbe tornare in panchina soltanto per un’esperienza affascinante all’estero. Gli piacerebbe la Turchia, dove è stato in vacanza a trovare Fernando Muslera, allenato a Formello e oggi portiere del Galatasaray. E poi ha avuto contatti in Ucraina e in Australia. Per adesso niente di concreto, ma Edy non si danna l’anima per inseguire una panchina. Vive a Lucinico, Gorizia. E di domenica va a vedere le partite. Due giorni fa ha raggiunto Trieste per assistere alla partita con il Cagliari. L’Udinese, per la terza stagione di fila, ha preceduto la Lazio. «Veramente pensavo ad un epilogo diverso. Credevo che la squadra fosse stata isolata meglio dall’attesa derby, mentre invece molti di loro avevano la testa orientata alla stracittadina» ha raccontato al sitolalaziosiamonoi . Reja non è rimasto sorpreso dalla goleada dell’Udinese a San Siro. «I friulani hanno rifilato cinque gol all’Inter, ma la cosa non mi ha meravigliato, l’Inter vista a Trieste qualche settimana fa è in completo disarmo».

CONFRONTO – Petkovic ha chiuso quota 61 punti, fallendo il sorpasso su Reja, che l’anno scorso ne aveva conquistati 62. Ora, però, affronterà la finale di Coppa Italia. «Il derby è il derby. Non importa chi è arrivato meglio in campionato, quel giorno le squadre partiranno alla pari. Raffronti? Io resto solo col rammarico grande di non aver riportato questa società in Champions, però posso vantarmi di aver conquistato un punto in più di Petkovic» ha detto con un sorriso. «La squadra che ha avuto a disposizione Petkovic quest’anno non è certo la mia. Come staff tecnico abbiamo sopperito alla mancanza di Mauri e Radu, fuori per diversi mesi. Ma anche lo stesso Klose si fermò molto tempo, e noi ne pagammo le conseguenze. Con tutti questi giocatori a disposizione ed una rosa più ampia da Petkovic mi aspettavo di più» . Vlado ha avuto in più Floccari e Ederson, che è stato quasi sempre infortunato. Reja aveva Diakitè, Matuzalem, Scaloni e Garrido. Ora conta la Coppa Italia. «Chi vince il derby? La Lazio se recupera sia a livello fisico che mentale. Questi ragazzi hanno le giuste qualità per battere la Roma. Per chi tifo? Lotito direbbe che è retorica. La risposta è ovvia» .

 

Corriere dello Sport
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy