CDS – Riecco la difesa a tre

CDS – Riecco la difesa a tre

ROMA – La psicosi del derby ingigantisce le preoccupazioni fuori e dentro Formello. Dalla grande paura alla buona notizia di ieri mattina: gli esami clinici, eseguiti alla Paideia, hanno escluso l’esistenza di lesioni muscolari per Eddy Onazi, che si era fermato nell’allenamento di mercoledì per una fitta agli adduttori della…

ROMA – La psicosi del derby ingigantisce le preoccupazioni fuori e dentro Formello. Dalla grande paura alla buona notizia di ieri mattina: gli esami clinici, eseguiti alla Paideia, hanno escluso l’esistenza di lesioni muscolari per Eddy Onazi, che si era fermato nell’allenamento di mercoledì per una fitta agli adduttori della coscia destra. La risonanza ha evidenziato solo un’infiammazione: alle 10 di ieri mattina, dopo i test clinici, il centrocampista nigeriano era già in campo. Allenamento differenziato e così potrebbe essere anche oggi. Lo staff medico in queste ore valuterà la reazione allo sforzo. Onazi è tornato a sorridere e ha rassicurato tutti i tifosi della Lazio attraverso il proprio profilo Twitter. «Sto bene. Pronto per le ultime due importanti sfide. Con Dio tutto è possibile, ci credo fortemente. Grazie a tutti per esservi preoccupati per me» . Onazi potrebbe già essere convocato per la trasferta di Trieste. La notizia buona è che non salterà la finale di Coppa Italia del 26 maggio. Tra oggi e domani Petkovic valuterà se impiegarlo o meno con il Cagliari. E’ possibile che venga risparmiato, ma in questo caso toccherà a Gonzalez giocare per novanta minuti. E Vlado, potendo, avrebbe fatto riposare l’uruguaiano, che convive con una fascite plantare al piede destro.

MAURI – Le altre tre buone notizie sono conferme di quanto si sapeva già mercoledì. Ederson è rientrato nel gruppo, ha smaltito l’ultimo stiramento e lavora per essere convocato già a Trieste, con tutti i suoi limiti fisici e di tenuta. Ma il brasiliano c’è e potrebbe riprendere posto almeno in panchina. Sta bene Mauri e non è una sorpresa. Per lo staff medico (e non solo) avrebbe potuto giocare anche a Parma. Era disponibile, venne escluso da Petkovic per scelta tecnica. E il giorno dopo, avvertendo ancora qualche dolore alla caviglia destra, volò a Monaco di Baviera per farsi visitare dal professor Muller Wolhfarht, notoriamente prudente. Mauri ore corre speditamente verso il derby con la Roma. E potrebbe tornare in campo già con il Cagliari. Almeno una mezz’ora di rodaggio ci vuole prima della finale di Coppa Italia. Sta bene anche Giuseppe Biava, che era stato sottoposto a un controllo mercoledì per un dolore alla tibia. Tutto ok. Petkovic vorrebbe farlo riposare, ma forse non potrà. Hernanes, che lamenta un affaticamento agli adduttori, è già proiettato verso il derby. E Radu domani tornerà ad allenarsi con la squadra grazie all’aiuto di una mascherina per proteggere il setto nasale. Difficile che venga rischiato con il Cagliari. Giocherà Konko, che ha riassorbito il trauma contusivo riportato a San Siro con l’Inter.

MODULO – Dal bollettino medico al campo vero e proprio. Con un orientamento chiaro. Petkovic a Trieste manderà in campo la miglior formazione possibile fatta eccezione per gli infortunati (in lista anche Pereirinha e Ciani). Ci tiene all’Europa League, vuole raggiungere l’obiettivo prima della finale di Coppa Italia, non intende coltivare rimpianti. Si giocherà la partita usando le cartucce migliori. Ieri mattina ha provato la difesa a tre per ovviare all’assenza di Radu. Si va verso il 3-5-2 o 3-4-1-2. Davanti a Marchetti tre difensori centrali (Biava, Cana, Dias) e due esterni: a destra Konko, a sinistra Lulic. Ledesma e Gonzalez sulla linea mediana. Candreva trequartista in appoggio a Klose e Floccari. Ederson e/o Mauri pronti a subentrare nell’ultima mezz’ora. Stesso discorso per Kozak e per i baby Rozzi e Crecco. Con l’augurio di aver sistemato per tempo la pratica.

Corriere dello Sport

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy