CDS – Stretta finale per Biglia

CDS – Stretta finale per Biglia

La Lazio ha scelto: sarà Lucas Biglia il rinforzo per il centrocampo biancoceleste nella prossima stagione.Tare ha individuato il calciatore giusto e non intende mollare la presa, nonostante il cammino sia ancora da percorrere per buona parte. La Lazio punta tutto su Biglia e ha in serbo le mosse giuste…

La Lazio ha scelto: sarà Lucas Biglia il rinforzo per il centrocampo biancoceleste nella prossima stagione.Tare ha individuato il calciatore giusto e non intende mollare la presa, nonostante il cammino sia ancora da percorrere per buona parte. La Lazio punta tutto su Biglia e ha in serbo le mosse giuste per dare scacco matto all’Anderlecht.

LO SCENARIO – L’addio al calcio giocato di Brocchi in qualche modo ha accelerato ancora di più l’esigenza di trovare un jolly di centrocampo. Un calciatore capace di far rifiatare Ledesma o di giocare al suo fianco. Un alternativa che non può essere garantita soltanto dall’astro nascente di Onazi. Biglia risponde perfettamente alle esigenze di Petkovic. A ventisette anni, il capitano della formazione belga, è pronto a confrontarsi con il campionato italiano che aveva accarezzato già nel 2009.

LE PAROLE – La volontà del centrocampista argentina è chiara e Roma è la sua destinazione preferita nonostante le avance dei russi dello Spartak Mosca. Biglia vuole lasciare il Belgio e la dirigenza biancomalva sta lavorando per la costruzione di una road map che conduca a una separazione consensuale per un calciatore che al momento è legato da un contratto a scadenza giugno 2015. Il canovaccio è quello di un prolungamento biennale del contratto che preveda anche una clausola rescissoria. Fuori dai cavilli legali, l’Anderlecht intende così garantirsi che la partenza del capitano porti nelle casse sociali denaro fresco. Cash. Il presidente Lotito è alla finestra, può permetterselo. Come un giocatore di scacchi aspetta le mosse dell’altro prima di rispondere.

LE CIFRE CHE BALLANO – La base d’asta con cui l’Anderlecht intenderebbe sedersi al tavolo delle trattative per ragionare sulla cessione di Biglia è di otto milioni. Cifra considerata eccessiva dalla Lazio che vorrebbe limarla inglobando nell’ipotesi di accordo alcuni bonus legati alle presenze del calciatore e al suo rendimento. In linea con quello che succede in molte trattative di mercato. Dal canto suo il centrocampista sta cercando di portare a più miti consigli la società, perché la sua volontà è quella di lasciare il Belgio.

L’IPOTESI DI CHIUSURA – Insomma le carte sono ormai sul tavolo. Sembra essere a questo punto una questione di tempi. Lotito è convinto di poter chiudere su una cifra intorno ai cinque milioni. Se l’Anderlecht e Biglia riusciranno a trovare un accordo sulla clausola, tutto il resto verrà da sé. La volontà del calciatore, che ha status di comunitario, potrebbe in questo scenario risultare decisiva.

GLI ALTRI REPARTI – L’affare Biglia potrebbe essere tuttavia soltanto il primo tra Lazio e Anderlecht. Nella formazione belga infatti militano altri calciatori finiti nel mirino biancoceleste: il difensore centrale senegalese Kouyatè (passaporto belga), gli attaccanti Suarez (argentino) e Mbokani (congolese). E ancora in Belgio, ma nel Bruges, brilla la stella del colombiano Bacca.

PORTE SOCCHIUSE – Si torna a parlare di Abdoulay Konko. L’esterno reduce da un campionato confortante, nonostante l’infortunio, è seguito – secondo le dichiarazioni rilasciate dall’agente – da club italiani e stranieri. Nessuna volontà di lasciare la Lazio, ma la situazione resta fluida. Sembra invece poter trovare una conclusione rapida la vicenda di Matuzalem che potrebbe esser riscattato dal Genoa dove ha ben figurato nella seconda parte di stagione.

Corriere dello Sport

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy